Latest Entries »

La struggente musica detta “Morna” tipica di Capo Verde e la canzone Sodade, nata sull’isola di S.Nicolau, precisamente nell’allora villaggio di Praia Branca agli inizi degli anni ’50.
Non si è riusciti a risalire con assoluta certezza all’autore di questa canzone che è stata attribuita a Paulino Vieira, musicista di S.Nicolau.
Cesaria Evora, la cantante emblema di Capo Verde, canta la nostalgia di quelli che venivano mandati a lavorare a Sao Tomé in condizione di semi-schiavitù; erano i primi emigranti di questa terra che poi negli anni sono stati e sono tuttora tantissimi. Un Paese di emigranti, che per necessità di lavorare si trovano all’estero e si struggono di nostalgia per questa loro amata terra e ancora oggi hanno le lacrime agli occhi quando ascoltano questa canzone.
La dedico a tutti i capoverdiani che stanno lontano dalla loro Patria e che anche se sono riusciti a realizzarsi nella vita, non potranno mai scrollarsi la “Sodade” di dosso perché fa parte di loro e della loro storia.


Il prossimo 31 di Luglio entra in funzione una nave che era da più di due anni in cantiere per essere riparata, messa a punto e rimodernata. Si tratta di una nave costruita in Germania nel 1999, quindi abbastanza nuova rispetto a tante altre che operano a Capo Verde. Porta passeggeri e carico e dovrà fare servizio tra le varie isole sia di sotavento che di sopravento. Il nome dell’imbarcazione è Praia d’Aguada e con la Libertadi e la Kriola (attualmente ferma ancora per poco sembra), dovrebbe dare una svolta ai collegamenti tra le isole.
Questa è l’intenzione almeno, dipende sempre dai vari imprevisti e guasti che tengono spesso fermi i due catamarani di cui sopra… vedremo e speriamo in bene.
Il viaggio inaugurale avverrà da S.Vicente a S.Nicolau e speriamo non sia l’ultima volta che la vedremo nel nostro porto 🙂
L’intenzione da parte del Governo di risolvere i problemi dei trasporti c’è, qualche passetto ogni tanto si riesce a fare; l’augurio è quello di riuscire in tempi non troppo lunghi a migliorare effettivamente la situazione.

Nell’ambito della lotta al randagismo, l’ultima importante iniziativa di SI MA BO che sull’isola di S.Vicente si dedica da anni all’arduo compito di sterilizzare e curare i cani randagi, cerca di darli in adozione e offre un ottimo servizio di veterinario anche ai proprietari di cani e gatti.
La Delegazione di Salute Pubblica di S.Vicente che da tempo appoggia le iniziative di SI MA BO, unitamente all’Associazione Kriol-ità, la cui Presidente Dr. Maria Silva ben conosce e da tempo sostiene l’operato di SI MA BO, si sono unite ed adoperate per aiutare a creare una Campagna di Sensibilizzazione, rivolta ai cittadini.
A Capo Verde purtroppo succede molto spesso che la gente decida di adottare un cane randagio, soprattutto se cucciolo, però quando il cane o il gatto crescono, vengono puntualmente abbandonati nuovamente in strada.
Ora, l’obbiettivo della Campagna è quello di consigliare i proprietari di animali domestici sul modo in cui vanno tenuti, sulle cure che è necessario dare loro, facendo in modo che le bestiole che si tengono in casa godano di buona salute e possano vivere a stretto contatto con i padroni ed i bambini in ogni casa.
La locandina illustrata che viene distribuita spiega come e cosa fare quando si ha un animale domestico e cerca di sensibilizzare la popolazione circa il problema del randagismo, che è una piaga per la salute pubblica e che grazie alle sterilizzazioni ed alle adozioni consapevoli può essere eliminata.
In Settembre, quando riapriranno le scuole, verranno anche distribuiti in ogni classe dei cartoncini illustrati in bianco e nero, che i bambini coloreranno, mentre, attirati da questa nuova e piacevole attività, inizieranno ad imparare le cose più importanti circa l’essere i padroncini di un cane o di un gatto. Vedranno come si mettono le gocce contro i parassiti esterni, come si prevengono i parassiti interni, come si porta fuori il cane con il guinzaglio sempre … tante cose che è importante che sappiano e che al momento ignorano.
Quindi, importante l’iniziativa che si inquadra, oltre che nell’ambito della Salute Pubblica, anche in quello dell’Educazione Civica, che sono due aspetti che è fondamentale che la popolazione di un Paese in via di sviluppo impari a conoscere ed applicare.
Grazie a SIMABO e a tutti coloro che hanno collaborato per rendere possibile questa cosa, grazie soprattutto a Silvia Punzo per il suo costante ed instancabile impegno nella lotta contro il randagismo a Capo Verde e auguri per la felice riuscita della Campagna.
Nel video annesso potete vedere Silvia Punzo in un’intervista rilasciata alla TV Nazionale, per il lancio della Campagna di Sensibilizzazione.

19884011_533435443446705_4875310394081118311_n

Rispondo alle e-mail degli appassionati di pesca sportiva che mi hanno contattato nei giorni scorsi, dando questo indirizzo: http://biggamemaio.com/

Nel sito troverete tutte le info che riguardano il vostro sport e naturalmente molto altro.

Il BigGameMaio è gestito da italiani che mettono a disposizione esperienza ed ottime attrezzature oltre ad un buon servizio di Hotel e Ristorante.

L’isola di Maio, dove troverete ancora la vera Capo Verde, e dove potrete viaggiare sicuri ed accompagnati in piacevoli gite con le vostre famiglie o magari mandarci le vostre mogli mentre voi vi dedicherete alle vostre ambite prede oceaniche, vi aspetta!!!

Buone Vacanze 🙂


Mi è stato recentemente fatto notare che da parecchio non scrivo sul Blog.
Forse c’è un perché … Le notizie che trovo sui media non sono così confortanti.
E’ vero che il turismo è in aumento grazie alle agenzie che non mandano più gente in parecchi Paesi Africani a causa dei vari problemi esistenti e quindi arrivano qui.
I turisti arrivano e scoprono queste bellissime isolette, perché davvero sono belle, davvero vale la pena venirci, anzi, varrebbe la pena fermarcisi un po’ e poterle girare tutte, perché ognuna ha le sue particolari caratteristiche ed ognuna è diversa dall’altra. A Capo Verde c’è spazio per i gusti di tutti: gli amanti della spiaggia bianca e del relax puro, i pescatori sportivi in cerca di prede a volte davvero sensazionali, i surfisti, quelli che amano il trekking, i sommozzatori, le famiglie con i bimbi; insomma c’è di tutto per chi viene in visita.
I problemi non sono dei turisti, che vengono generalmente ben ospitati in ottimi villaggi turisti o in grandi alberghi, così come in piccole ma confortevoli pensioni. I problemi sono per chi ci abita!
Sono tanti e sono dovuti in gran parte alle cattive gestioni governative sia centrali che locali. Spostarsi poi da un’isola all’altra diventa a volte una specie di incubo dovuto alla mancanza di trasporti o al non rispetto degli orari … insomma, quel Paese che io amo, quello che 10 anni fa era certamente arretrato rispetto all’Europa, ma che faceva pensare in una crescita negli anni ben ponderata e gestita … ecco, non è stato così.
Le isole lanciate turisticamente si sono riempite di Villaggi turistici e Grandi Alberghi; il caos di Sal di oggi, mi fa pensare di essere a Rimini anni fa … mentre le isole che sono state messe nel dimenticatoio sembrano morire pian piano.
Sao Nicolau, con un grande potenziale per il turismo eco-sostenibile, si va pian piano svuotando, non essendoci lavoro gli abitanti giovani si spostano altrove con la speranza di migliorare le loro condizioni. Tarrafal che potrebbe essere una graziosa cittadina di mare, rimane con le sue casette grigie, neppure intonacate, dall’aspetto triste e scendendo in centro di sera non si incontra nessuno per strada. E’ un posto dal clima fantastico, dove gli anziani per esempio si trovano bene a svernare, dove esiste una pace, una tranquillità che è ormai difficile trovare altrove. Però, anche gli anziani avranno piacere di uscire e sedersi in un bar accogliente a mangiarsi un gelato per esempio … niente da fare. E i giovani? Otto anni fa c’erano ben due discoteche, molto semplici certo, ma sempre piene di gente soprattutto nei fine settimana. Non ci sono più e ieri sera che era venerdì, tornando a piedi verso casa mia dalla piazza, ho potuto vedere due bar, da uno dei quali usciva della musica, ma c’erano solo due tavolini occupati, mentre l’altro era vuoto e il proprietario stava in strada davanti al suo locale, aspettando forse un’anima per farsi due chiacchiere … erano circa le dieci e mezza di sera e neanche una macchina in giro.
Tutto questo insieme di cose fa si che uno perda un pochino l’entusiasmo di scrivere di questo Paese. La gente continua a scrivermi parecchio e a chiedere tante informazioni, la gente ha voglia di venirci e ci viene sicuramente per le vacanze, io continuo come ho sempre fatto a consigliare le isole o i posti in cui andare, do ragguagli circa i vari documenti, voli, alberghi ecc. ecc. Pochissimi mi raccontano poi com’è andata e a questo punto a me piacerebbe proprio avere le opinioni dei vari turisti approdati sulle varie isole; questo renderebbe sicuramente anche più interessante il Blog … ma certamente non è un obbligo e quindi continuerete a leggere solo le opinioni della sottoscritta 🙂
E’ “cresciuto” questo Paese in 10 anni? Si lo ha fatto ma non nel modo migliore e secondo me l’incapacità impera!

Allora, malgrado tutte le assicurazioni che mi sono state date nei giorni scorsi sia da Binter che da Tacv, oggi mi è stato comunicato che i voli da S.Nicolau non son più regolari …
Un esempio? il mio volo per Boa Vista (7 Giugno) è stato cancellato.
Bene, alle due di oggi pomeriggio stavo parlando con l’agenzia TACV di Praia che mi ha assicurato sulla regolarità del mio volo; alle quattro mi hanno richiamata per comunicarmi che è stato cancellato.
A questo punto, si rivelano esatte le previsioni di certi siti che sembravano essere le solite fake-news che pubblicano e quindi, mettiamoci una pietra sopra, a S.Nicolau siamo definitivamente fuori dal mondo!!
Mi spiace per tutti coloro che mi avevano scritto ed ai quali avevo risposto tranquillizzandoli, perché anche per le prenotazioni di agosto, non mi sento più di dare notizie certe. Siamo in mano ad incapaci menefreghisti e facciamocene una ragione!!

AVVISO Voli Agosto

Dopo l’articolo di ieri a riguardo del ritiro di TACV dai voli interni a partire da Agosto, mi sono arrivate una marea di e-mail di gente con il volo prenotato per Agosto e ovviamente preoccupata …
Ho contattato questa mattina sia TACV che BINTER. Mi è stato assicurato che Binter sostituirà tutti i voli già prenotati conservando gli stessi orari e gli stessi percorsi.
Questo per tranquillizzare intanto tutti quelli che hanno i voli prenotati, mi hanno detto che sarà cura di Binter non effettuare nessun cambiamento e comunque invieranno un comunicato a suo tempo.
Niente panico quindi e continuerò a tenervi informati. Scusate se non rispondo a tutti privatamente. Grazie

Il Governo di Capo Verde sta lavorando per la ristrutturazione della compagnia aerea di bandiera. Tra i primi provvedimenti presi per arrivare a risanare il bilancio di TACV, è stato comunicato ieri che a partire dal 1 Agosto 2017, TACV non effettuerà più i voli interni, che saranno presi in carico totalmente dalla compagnia Binter che già sta effettuando dei collegamenti tra le isole.
Si mantengono per ora i voli internazionali che comunque verranno rivisti e tutto il movimento verrà ristrutturato.
Già a partire dal 1 Giugno uno dei due aerei TACV destinato ai voli interni, cesserà completamente il servizio e sarà ovviamente rimpiazzato da un’aeronave Binter.
E’ ovviamente un bene che finalmente si stiano occupando del grande problema TACV, speriamo che siano in grado di trovare soluzioni che ci permettano finalmente di usufruire di un buon servizio; ce lo auguriamo tutti e lo auguriamo soprattutto a Capo Verde!

http://www.expressodasilhas.sapo.cv/economia/item/53328-tacv-deixa-de-voar-inter-ilhas-a-partir-de-1-de-agosto

In seguito a parecchie richieste che mi sono pervenute via mail di gente speranzosa di poter venire in vacanza evitando la spesa del visto:

Comunico che contrariamente a quanto scritto da diversi siti e pseudo testate giornalistiche, l’esenzione del visto di ingresso a CV per gli europei non è ancora entrata in vigore

La Polizia di Frontiera non ha ricevuto alcunché in merito; anche loro sono al corrente ovviamente della dichiarazione del Presidente del Consiglio fatta tempo addietro, ma la cosa resta almeno per ora un “pourparler”.

Questo non vuol dire che la cosa non vada in porto ma, quando sarà ufficializzata, sarà mia premura farvi sapere.

Questo Blog cerca sempre di dare notizie attendibili ed ufficiali senza fare sensazionalismi; quando leggete soprattutto su FaceBook le notizie, cercate la fonte da cui provengono, in quanto molti amano spargere voci senza fondamento.

Alla Prossima 🙂

 

Conferma di Binter per i voli che collegano Maio e S.Nicolau alle altre isole.

Il 16 giugno primo volo a Maio e il 17 Giugno primo volo a S.Nicolau.

Per cercare e riservare i voli vedere qui: https://www.binter.cv/

A dire il vero, da una prima occhiata che ho dato, S.Nicolau non mi sembra quel granché avvantaggiata visto che per andare a Sal si dovrebbe passare da Praia e stare in giro tutto il giorno … vedremo 🙂

La Compagnia Aerea Binter CV, ha informato che in data 16 e 17 di giugno inizieranno definitivamente i voli da e per le isole di Maio e S.Nicolau.

E’ finalmente una realtà il collegamento di tutte le isole capoverdiane, (almeno quelle dotate di aeroporto), da parte di questa compagnia delle isole Canarie, che ha compiuto perfettamente il progetto annunciato lo scorso anno.

Non possiamo che essere felici di questo fatto, che soprattutto per le isole non dotate di aeroporti internazionali, rappresenta un buon passo avanti.

Questo il sito Binter CV dove è già possibile prenotare i voli per le isole collegate precedentemente; a breve compariranno anche Maio e S.Nicolau: https://www.binter.cv/pesquisa-basicabinter01_08_09_2016g

La Binter ha dimostrato finora di essere una compagnia seria che dispensa un buon servizio e per chi a Capo Verde ci abita è una boccata d’aria fresca dopo gli infiniti problemi e il mal servizio della Compagnia Nazionale TACV.

Grazie al governo per aver preso finalmente la decisione di lasciar entrare una compagnia straniera. Ci vorrebbe qualcosa del genere anche per i trasporti marittimi 🙂

 

http://www.expressodasilhas.sapo.cv/economia/item/52976-binter-anuncia-inicio-de-operacoes-para-sao-nicolau-e-maio

 

 

Nuovo investimento cinese

David Chow, il magnate di Macao che costruisce l’enorme complesso sull’isolotto di Sta Maria nell’isola di Santiago e di cui abbiamo parlato tempo fa, quando i cinesi presentarono il progetto, si trova di nuovo nella città di Praia dove, durante un incontro con Primo Ministro e vari componenti del governo, ha dichiarato di essere intenzionato ad investire altri capitali in Capo Verde per la fondazione di una Banca e di una Compagnia Aerea.

L’Albergo-Casinò che presto verrà costruito, è stato un investimento di circa 250 Milioni di Euro, che secondo molti rappresenterà uno scempio ambientale, ma il Governo l’aveva approvato con parecchia soddisfazione. 🙂

Anche durante l’incontro di ieri, il Primo Ministro si è dichiarato entusiasta dell’idea della Banca e della Compagnia Aerea ed ha ribadito che il Sig, Chow potrà contare sul pieno appoggio politico suo e del Governo capoverdiano.

Bene, ci terremo aggiornati su queste vicende …

Alla prossima e “nǐmén hǎo” (cominciamo ad imparare il cinese mandarino che con l’aria che tira … si sa mai) 🙂

 

http://anacao.cv/2017/04/20/david-chow-quer-criar-um-banco-companhia-aviacao-cabo-verde/

 

 

 

 

Tra le varie tradizioni di questo Paese, una musica fatta solo di percussioni e una danza piuttosto impegnativa per la quale i capoverdiani impazziscono 🙂 Al Batuko o Batukado si può assistere soprattutto sull’isola di Santiago che è quella che conserva più di tutte le antiche origini africane.
Eseguita per lo più da donne, che si siedono in circolo percuotendo i piccoli tamburi e creando un ritmo sempre più frenetico. A turno una di loro lascia il tamburo ed entra nel circolo per eseguire questa danza dalle movenze decisamente africane. Instancabili ragazze e signore anche di età, possono andare avanti un intero pomeriggio dedicandosi a questo passatempo. 🙂
Il classico movimento del bacino che per loro è così naturale, è in realtà difficilissimo da eseguire e molto faticoso.
Invidia pura!!!! 🙂

BUONA PASQUA

Tantissimi Auguri a tutti per una serena Pasqua!

pasqua-divertente-immagini

17499252_10154820461338001_571827868615666805_n

Per chi è interessato a venire a Capo Verde prestando la sua opera nel volontariato per la salvaguardia delle tartarughe marine!

Otterrete tutte le informazioni scrivendo a questo indirizzo:

tortugascaboverde@yahoo

 

Bologna – Boa Vista

Il Sindaco di Boa Vista Josè Luis Santos, insieme al Ministro della Salute Pubblica, Arlindo Rosario e ad una delegazione di rappresentanti del Comune e dell’Associazione del Turismo, si trova in questi giorni in Italia.
L’intenzione è quella di creare un gemellaggio con la città di Bologna, con il fine di analizzare la possibilità di creare un nuovo blocco operatorio a Boa Vista.
Il Sindaco di Boa Vista si riunirà con quello di Bologna per discutere sulla possibilità di effettuare un intercambio di medici, in modo che medici capoverdiani possano fare esperienze a Bologna, mentre specialisti italiani presterebbero la loro opera a Boa Vista.
E’ in programma anche una visita alla Repubblica di S.Marino, dove Josè Luis Santos è interessato alle potenzialità turistiche e spera di poter creare forme di collaborazione in questo campo.
Spero vivamente che questi progetti possano andare in porto e devo dire che questo Sindaco mi sembra persona molto attiva ed aperta. Invece di limitarsi a dipingere panchine come avviene su altre isole, sembra guardare più lontano, essere disposto ad apprendere dall’esperienza altrui e mettere a disposizione dei suoi cittadini, varie opportunità di miglioramento.
Buon lavoro quindi e speriamo che Bologna risponda positivamente. 🙂 Seguiremo lo sviluppo di questo interessante progetto.

Fonte: Camara Municipal da Boa Vista

In occasione della festa del padre, è stata pubblicata la rilevazione effettuata dall’Istituto Nazionale di Statistica che riguarda per l’appunto la presenza della figura paterna in questo Paese.
Ed ecco cosa ne vien fuori:
55,9 Dei minori cresce senza il padre
39,8% Vive con padre e madre
4,3% Vive solo con il padre

La presenza del padre è più accentuata nelle famiglie non povere:
48,0% Dei bambini non poveri vivono con padre e madre
38,8% Dei bambini poveri vivono con padre e madre.

13,6% Dei minori non ha il nome del padre.

Dai dati quindi risulta una forte mancanza della figura paterna, ed è effettivamente così. Intanto non bisogna dimenticare che stiamo in un Paese di emigranti, e si verifica spesso che il padre si trovi all’estero per lavorare.
Tra questi padri che vanno all’estero, qualcuno pensa al mantenimento dei figli lasciati qui, mentre di qualcuno non si sente più parlare.
Poi ci sono quelli che si trasferiscono sempre per motivi di lavoro, su altre isole e di conseguenza non vivono insieme alla famiglia.
Non è un grosso problema per i capoverdiani questo, sono abituati da sempre alla mancanza del padre in famiglia, molti sono cresciuti e continuano a crescere con le nonne. Sono tantissimi i nuclei famigliari formati da sole donne con un sacco di bambini.
Il capoverdiano in genere ha parecchi figli già in giovanissima età, diversamente da noi, non si crea il problema di essere povero o di non riuscire a mantenerli perché in un modo o nell’altro sono sempre cresciuti tutti e i bambini stanno bene anche senza il papà.
Con il progresso che sta arrivando, si inizia ad assistere al formarsi di famiglie diciamo così più regolari; padre e madre convivono ed allevano i figli. La percentuale è ancora bassa, perché il lavoro scarseggia e non tutti possono permettersi il lusso di rimanere a vivere con la propria moglie e i propri bambini, ma questi dati andranno cambiando nei prossimi anni grazie alla crescita del progresso e del livello culturale.
Non sono infelici i bambini e i ragazzi senza il papà anzi, nella maggior parte dei casi il padre perennemente assente è vissuto come un mito e malgrado magari non possa (o non voglia) mantenerli adeguatamente, loro stravedono sempre per il papà.
Ne ho conosciuti parecchi, fa parte del loro modo di vedere la vita, che è diverso dal nostro certamente, ma chi siamo noi per dire che sbagliano? Di una cosa sono certa: Vivono più serenamente di noi!!!

Sal – Casinò Royal

CASINOSAL

Inaugurato ieri il primo Casinò di Capo Verde.

Si tratta del Casinò Royal che fa parte dell’hotel Hilton sull’isola di Sal.

La nuova struttura stava già funzionando in forma sperimentale fin da dicembre 2016 ed ora, dopo l’inaugurazione di ieri, apre finalmente le porte al grande pubblico.

Si tratta di un investimento di circa 5 milioni di euro che conta con 117 macchine e 11 tavoli di gioco.

Grande opportunità per i capoverdiani, visto che finora il Casinò ha creato 100 posti di lavoro destinati in grande maggioranza a personale capoverdiano. Secondo quanto dice il responsabile, non è stato semplice provvedere alla formazione soprattutto dei croupier, trattandosi di un lavoro difficile che richiede grande concentrazione, competenza in matematica e forte motivazione. Sono state fatte selezioni tra tantissimi capoverdiani su tutte le isole fino ad arrivare alla scelta di coloro che hanno poi partecipato ai severi corsi di formazione e chi è riuscito a superarli, fa ora parte del personale del nuovo Casinò, ma non solo: Sono abilitati ad esercitare la professione di croupier in tutti i casinò esteri. Non è cosa da poco per giovani capoverdiani che nel loro Paese hanno scarsissime opportunità lavorative.

casino-royal

Lo Stato capoverdiano incassa da subito una speciale tassa sul gioco e l’attività è controllata tramite un sistema informatico e con la presenza di ispettori.

Ovviamente l’apertura di un Casinò di livello internazionale, sarà un ottimo richiamo per turisti e rappresenta quindi un buon passo avanti sulla strada della crescita di questo settore tanto importante per il Paese.

Auguri a tutti i ragazzi che iniziano la loro grande avventura lavorativa!!

 

DSC01480

Vi piacciono le spiagge bianche, sterminate e incontaminate? Vorreste togliervi la soddisfazione di fare un giro nel deserto? Siete amanti della pesca sportiva? praticate o vi piacerebbe imparare il kitesurf? Volete immergervi nelle profondità dell’Oceano Atlantico?

Se tutto questo fa per voi allora Boa Vista è la vostra isola 🙂 Naturalmente potete anche decidere di farvi una vacanza all’insegna del relax godendovi i comodi lettini su qualche spiaggia meravigliosa dove avrete anche la comodità di ottimi ristoranti e bar e sareste a due passi dal centro di Sal Rei, l’animata cittadina capitale dell’isola.

Insomma, ci sono cento modi diversi di godere di quest’isola e se vi può essere d’aiuto l’esperienza e la serietà di persone che da anni operano nel settore turistico sia a Boa Vista che a Sal (altro piccolo paradiso da scoprire), posso segnalarvi questo sito:

http://boavista2000.com/

Questi operatori sono in grado di seguirvi passo passo ed organizzarvi la vacanza che sognate, oppure se amate il fai da te, potranno occuparsi anche solo di organizzarvi e prenotarvi i voli di andata e ritorno dall’Italia.

Si sa che sono parecchie le agenzie ed i siti che offrono servizi per il turismo a Capo Verde, ma affidarsi a qualcuno con esperienza e serietà vuol sicuramente dire “partire col piede giusto” evitando spiacevoli sorprese …

Per informazioni dettagliate potete contattare in Italia Massimo al n. +39 3387587220 oppure rivolgervi a info@boavista2000.com

Trovate il collegamento al sito anche qui sul Blog, nella sezione “Link”

 

S.Nicolau Cultura

http://www.rtc.cv/tcv/index.php?paginas=13&id_cod=55870http://www.rtc.cv/tcv/index.php?paginas=13&id_cod=55870

Il Museo della Pesca di Tarrafal di S.Nicolau, riesce a dare il via ad un importante progetto educativo rivolto ai giovani di S.Nicolau.

Josè Cabral, noto ricercatore storico e scrittore di S.Nicolau, è da tempo impegnato in questo progetto per far si che il Museo non fosse solo un’esposizione di oggetti ma passasse ad avere un ruolo attivo nell’educazione e ora, grazie all’intervento di un architetto francese in pensione, che ama passare diverso tempo a Capo Verde, è riuscito a realizzarlo.

L’architetto Leo Remo, ha donato all’Associazione Black Fish creatrice del Museo, un’ottima imbarcazione a vela, il cui valore si aggira intorno ai 90.000 euro.

Grazie alla generosità di questo cittadino francese, sarà ora possibile realizzare oltre ai previsti corsi di educazione ambientale e  storia di S.Nicolau in particolare, anche ecologia marina e navigazione a vela.

Il Ministro, presente alla cerimonia di consegna delle chiavi dell’imbarcazione, si è dichiarato onorato e grato per la generosità dell’architetto francese, il quale a sua volta si è espresso sperando che questo suo gesto possa essere di aiuto ad impegnare tanti giovani in qualcosa di costruttivo ed educativo, fornendo loro un valido mezzo per ampliare le loro conoscenze ed impiegare il loro tempo in modo ottimale.

 

 

Visto di Ingresso CV

E’ di oggi la notizia che il Ministero degli Affari Esteri di Capo Verde, allo scopo di invogliare sempre più il turismo, ha deciso di eliminare il visto di ingresso per i cittadini dell’Europa Unita.

Dopo la recente riunione con i rappresentanti dell’UE, Capo Verde si attende un rinforzo dell’appoggio di questo importante partner e, proprio durante la riunione è stata presa la decisione di liberalizzare i visti.

Se questa iniziativa andrà veramente in porto, sarà un’ottima cosa per gli europei che vengono in vacanza, ma soprattutto per quelli che viaggiano sovente a CV, fermandosi a volte diversi mesi. Queste persone hanno sempre il problema di rinnovare il visto ogni tre mesi e il costo non è indifferente.

Il Ministro ha detto che sarà un’operazione che verrà effettuata in breve e noi vogliamo credergli!

 

http://anacao.cv/2017/03/10/cabo-verde-vai-liberalizar-vistos-cidadaos-da-uniao-europeia/

 

 

 

 

 

 

Ho da sempre ricevuto diverse e-mail di giovani che mi chiedono come comportarsi volendo fare del volontariato.

A Capo Verde specificamente io vi posso segnalare l’associazione “Un Click per un Sorriso” che si occupa di bambini disagiati soprattutto ma anche di altro e potete contattarli per informazioni (info@unclickperunsorriso.it.)  C’è poi “Si Ma Bo”, che si occupa di randagismo, sterilizzazione dei cani randagi, ricovero nel canile e cure varie ai cani cercando di eliminare il fenomeno del randagismo che è una piaga capoverdiana. Anche questa associazione la potete contattare in internet (https://simabo.wordpress.com/).

Ci sono sicuramente altre associazioni che fanno volontariato e che cercheranno collaborazione, so per esempio che a Maio esiste un gruppo che opera con i bambini; inviterei chi già fa volontariato a Capo Verde, a segnalarci i propri contatti, in modo che sia possibile avere informazioni dettagliate.

Vorrei però anche dire ai giovani che mi scrivono, che non c’è solo Capo Verde, se volete davvero fare volontariato, esistono tanti Paesi nel mondo e tanti modi per farlo. Proprio per questo motivo, vi segnalo qui di seguito due pagine che mi sono sembrate interessanti per chi vorrebbe fare ma non sa dove rivolgersi:

http://www.campidivolontariato.net/campi-di-volontariato.html

http://www.e-vet.org/fo/se3/index.cfm?e04=635449&qs=frame&dil=ita&css=12&iframe=550

 

 

 

 

 

Sata

Malgrado le promesse da campagna elettorale del nuovo governo, come sempre e dappertutto succede, il problema della TACV che doveva avere priorità assoluta, non accenna ancora ad essere risolto, anzi, si va sempre peggio.

Nelle scorse settimane è stato annullato ben due volte il volo TACV internazionale per Boston lasciando a terra decine di persone. Sono parecchi i capoverdiani che risiedono a Boston e c’è parecchio traffico di gente che deve andare e venire su questa rotta.

Oggi la notizia che la compagnia delle Azzorre “SATA” inizia da subito ad effettuare voli bisettimanali da Praia per Boston e viceversa.

Quindi oltre alla portoghese Tap, avremo anche la Sata che costituirà una valida alternativa all’inaffidabile Tacv capoverdiana.

Dall’Europa poi sono ormai diverse le compagnie che volano a CV. E’ solo dall’Italia che abbiamo poca scelta. Solo Neos fa voli diretti, ma una sola volta a settimana, e sarebbe un bene ci fosse un’altra compagnia che lo facesse dall’Italia, perché in effetti sono molti i turisti che vengono dall’Italia, per non contare gli italiani che qui ci vivono e che spesso volano in Italia.

Per quanto riguarda invece i voli interni, abbiamo ora un aiuto con l’arrivo di Binter che collega per ora le isole principali ma che dovrebbe arrivare a collegarle tutte.

Tutto questo è l’ennesima dimostrazione che per incapacità gestionali, Capo Verde deve sempre fare affidamento sugli stranieri.

Comunque per noi che ci viviamo e per chi deve andare e venire, ben vengano le compagnie straniere che tra l’altro sono affidabili sia per puntualità che per buone condizioni dei velivoli ed inoltre sono in grado sempre di elargire informazioni, cosa che Tacv non è mai riuscita a fare, utilizzando personale spesso non formato e completamente inadeguato.

Secondo uno studio dell’agenzia inglese Sunshine, che si occupa di turismo e viaggi, pare che Capo Verde rientri nelle 5 destinazioni turistiche “distruttici di matrimoni” 🙂

L’articolo mi ha fatto sorridere ma, è pur vero che ormai Capo Verde è riconosciuto come meta di turismo sessuale e quindi forse più adatto a turisti single.

Conosco tuttavia diverse coppie di stranieri ed italiani che vengono a CV e passano bellissime vacanze senza incorrere in rischio alcuno 🙂  In genere penso che il matrimonio che si distrugge in seguito ad una vacanza … era un matrimonio già in via di distruzione.

Quindi sappiatevi regolare, se venite col marito tenetevelo stretto e altrimenti, lasciatelo a casa e veniteci da sole 🙂 (vale anche per gli uomini ovviamente)

Se invece volete la vacanza romantica per eccellenza, i posti ideali (sempre secondo Sunshine), sono Italia, Cipro e Tenerife!!

Pronti a partire?

http://anacao.cv/2017/03/06/cabo-verde-no-top-5-dos-destinos-inimigos-casais-ferias/v

 

 

 

Carnaval a S.Nicolau

Eccovi qualche foto del carnevale di ieri a S.Nicolau rigorosamente in notturna … non si sa perché ma è così!! 🙂

16997726_731176300382100_4259385986483413467_n

16806796_731196900380040_4333756051797268014_n

16939512_731196897046707_2960234287713376368_n16998756_731601103672953_4151638733476243687_n16806650_731206673712396_6403975046737816896_n

16938668_731206727045724_5479460268187649917_n16939461_731206513712412_6724714862768657955_n16806662_731600990339631_3997437688008178037_n

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: