Volete fare una vacanza a Cabo? 

Dovete avere prima di tutto un passaporto con validità non inferiore ai sei mesi ed avrete bisogno di un visto.

Se viaggiate con un tour operator non dovrete preoccuparvi del visto perché l’agenzia si occuperà di tutto.

Se invece non siete semplici turisti ma siete viaggiatori e vi piace occuparvi personalmente del vostro viaggio cercando di organizzarvi al meglio, spendendo meno, allora dovrete richiedere il visto.

Lo potete fare presso l’Ambasciata di CV a Roma – Tel: 06 4745461 – (non è necessario andarci, basta inviare il passaporto e fare il versamento)

Oppure vi potete rivolgere al Consolato più vicino a voi.

Sono presenti Consolati a Firenze – Tel. 055 216689

                                      Torino   – Tel. 011 6698096

                                      Palermo- Tel. 091 6112144

Esiste anche la possibilità di richiedere il visto direttamente all’arrivo a Cabo Verde, ma c’è il rischio che venga rifiutato, è già successo parecchie volte, quindi, per vostra tranquillità, consiglio di farlo prima di viaggiare.

Le compagnie aeree che viaggiano a Cabo, sono:

TAP (Portugal) tutti i voli fanno scalo a Lisbona

NEOS (It) voli charter diretti da Italia a CV

La compagnia di bandiera capoverdiana è TACV che al momento non ha voli provenienti dall’Italia ma sembra che presto sarà attivato questo servizio.

Capo Verde dispone di quattro aeroporti internazionali situati a Praia, Sal, Boavista e São Vicente.

Le altre isole non hanno aeroporti internazionali, ma potrete raggiungerle con voli interni. Ci sono anche collegamenti via nave, ma purtroppo mal organizzati per cui se non disponete di parecchi giorni di vacanza sono da escludere.

Non sono richieste vaccinazioni. L’unica raccomandazione che posso farvi è di non bere acqua non imbottigliata o bibite che contengano ghiaccio e non mangiare verdure crude.  

Non esistono rischi di malattie, la popolazione è sana e normalmente ben nutrita, quindi a parte le solite precauzioni che valgono a livello internazionale, non dovete preoccuparvi di nulla.

Particolare attenzione va rivolta alle piccole ferite che a volte ci si può procurare. E’ importante disinfettare bene e tenere le ferite coperte, perché è forte il rischio di infezioni, vuoi per la sabbia, vuoi per il clima. Portate con voi una confezione di cerotti e un disinfettante.
La moneta del Paese è l’Escudo Capoverdiano (ECV). Si possono cambiare gli Euro direttamente nell’aeroporto d’arrivo o in una banca locale. Sulle isole sono accettate carte di credito ma non ovunque, quindi è meglio avere a disposizione denaro liquido.

Non è necessario portare tanti vestiti, il clima è caldo e al massimo in alcuni periodi dell’anno può servirvi una felpa per la sera. Per il resto magliette e pantaloncini sono l’ideale.

Non mi resta che augurarvi buon viaggio 🙂 e se avete domande o curiosità, chiedete e vedrò di aiutarvi.

Annunci