Questa è la seconda isola per importanza, dell’arcipelago.
Fino al 1838 era quasi disabitata. In quel periodo, nel Porto Grande dell’isola venne realizzato un deposito di carbone che serviva per il rifornimento delle navi che viaggiavano sulle rotte atlantiche. Fu appunto in quell’epoca, che l’isola iniziò a popolarsi ed a progredire, grazie alla sua posizione strategica, situata sulle rotte delle lunghe traversate verso il Sud America.
Oggi è forse l’isola più interessante ed evoluta di Capo Verde.
La capitale, Mindelo, si sviluppò appunto grazie all’attività portuale ed ora è una città molto animata e cosmopolita.
In centro si possono ammirare belle costruzioni in stile coloniale ed anche alcuni edifici dall’architettura di impronta inglese. Da vedere sicuramente il coloratissimo e sempre affollato mercato municipale ed il mercato del pesce vicino al porto.
A Mindelo si trova di tutto, merci nazionali ed importate di ogni tipo. La città è molto animata di notte, dove la gente si ritrova nella piazza principale e passeggia tra le aiuole, facendo il giro dei numerosi bar, al suono della musica che non manca mai. Troverete sempre un concerto dal vivo o una festa in qualche locale. Ci sono poi numerose discoteche dove a partire dalle 2 di notte, potrete mescolarvi ai giovani che tirano mattina ballando.
La spiaggia di Mindelo si chiama Laghinha ed è sempre molto frequentata specialmente nei fine settimana.
Mindelo è considerata il centro culturale del Paese ed è la città di Cesaria Evora, la cantante simbolo della musica tradizionale di Capo Verde, recentemente scomparsa.
Da visitare oltre a Mindelo, il piccolo centro di pescatori di Salamansa e poco distante, la bellissima spiaggia di Bahia das Gatas. In questa enorme e bellissima spiaggia si tiene ogni anno nel mese di agosto un Festival della musica folk che è molto famoso soprattutto in Africa e Sud America. Sul palco montato in spiaggia, si esibiscono artisti nazionali e cantanti che arrivano da ogni parte del mondo creando uno spettacolo fantasmagorico ed una festa memorabile!
Un altro importante evento in quest’isola è il carnevale, che anima la città per cinque giorni, con un alternarsi di musica, colori, ritmi che ricordano molto da vicino quelli del carnevale brasiliano.
Altro villaggio di pescatori è Sao Pedro, situato nella parte ovest. Qui la spiaggia è sempre battuta da un vento forte che crea onde adatte agli appassionati di Wind-surf.
La zona verdeggiante di São Vicente è il Monte Verde (740 mt) da dove potrete apprezzare un bel panorama dell’isola.
Contrattando con qualche guida locale, potrete essere accompagnati a vedere tutto quanto l’isola offre e conoscere anche la parte montagnosa alle spalle della capitale.
L’Aeroporto dista una decina di Km da Mindelo e la corsa in taxi vi costerà intorno ai 10 €. Sono a disposizione voli interni diretti per le isole di Sal, São Thiago, São Nicolau. Tutte le altre isole sono raggiungibili effettuando uno scalo intermedio.
Esiste anche la possibilità di spostarsi via nave tra le isole, ma purtroppo non c’è una buona organizzazione, per cui è difficile ottenere orari precisi e fare prenotazioni. L’unica isola collegata giornalmente via mare è S.Antão.
Recentemente Capo Verde è stata inserita tra le rotte delle crociere internazionali e a Mindelo iniziano a fare scalo navi da crociera.
Le raccomandazioni per la sicurezza sono le solite: non esibire preziosi, non portare con se parecchio denaro, evitare zone buie o strade isolate.
Mindelo, come tutte le città cosmopolite, presenta qualche rischio per i turisti sprovveduti, ma non c’è da preoccuparsi più di tanto se si prendono le precauzioni di cui sopra.
Gli italiani che vivono in quest’isola sono parecchi e molti negozi, locali, imprese, sono a gestione italiana.
Non avrete difficoltà a trovare alberghi, pensioni e residence che abbondano a Mindelo.
São Vicente è forse l’isola più adatta al turista in cerca di colore e divertimenti, nonché ai giovani.

Annunci