Le isole di Capo Verde, sono tra loro molto differenti. Eccovi una piccola descrizione generale per farvi un’idea di quale potrebbe essere la più adatta ai vostri gusti:

Santiago: La più grande, dove abita più della metà dell’intera popolazione del Paese, molto varia nel suo territorio, ospita la città di Praia che è la Capitale del Paese. Ha vissuto e sta vivendo un forte e rapido sviluppo edilizio, conservando fortunatamente un centro storico interessante.
Questa è l’isola dove si trova praticamente ormai di tutto e pur essendo prevalentemente montagnosa, possiede alcune bellissime spiagge balneabili.

S.Vicente: Considerata la capitale culturale del Paese, praticamente tutto quello che riguarda musica, arte, artigianato, proviene da quest’isola. Aperta al turismo già da qualche anno, conta su buone strutture alberghiere e Mindelo, il capoluogo è un centro gradevole e molto animato.

Fogo: Caratterizzata dal vulcano, e dalle spiagge nere come carbone. Bellissima l’escursione al cratere se siete buoni camminatori. Essendo vicina a Santiago, potrebbe essere inserita in una vacanza sulla capitale.

Brava: L’isola più piccola, il suo particolare microclima la rende più umida di tutte le altre e quindi conta su una bella vegetazione e viene chiamata “l’isola dei fiori”. Anche ques’isoletta può essere visitata durante una vacanza a Fogo-Santiago.

Maio: Altra piccola isola, questa interamente circondata da splendide spiagge. Non è ancora stata toccata dal turismo, anche se sarà senz’altro un prossimo obbiettivo. Per ora vi si può ancora godere di una vacanza particolare, a contatto con la natura ed i ritmi d’altri tempi.

S.Antao: L’isola montagnosa per eccellenza, offre splendidi panorami ed è ideale per chi ama il trekking. Non è collegata per via aerea con nessun’altra isola, esiste però un servizio giornaliero via mare con S.Vicente.

S.Nicolau Molto varia, con territori differenti tra loro, bei panorami e belle camminate, nonché grandi spiagge scure e splendide calette. Non esistono grandi strutture alberghiere ma solo pensioni e la possibilità di appartamenti in affitto. L’aeroporto la collega con parecchi voli settimanali, soprattutto a Sal.

Sal: La prima isola che ha aperto le porte al turismo, è ormai satura di piccole e grandi strutture atte ad ospitare chi ama la classica vacanza sole-mare. Non c’è un granché da vedere a Sal, oltre le splendide spiagge e le onde adatte per i surfisti. E’ da considerarsi un po la Rimini di Capo Verde.

Boavista: Da quando è stato aperto l’aeroporto internazionale, sta andando verso lo stesso destino di Sal. E’ comunque più grande e più interessante di Sal e sicuramente diverrà il primo polo turistico del Paese.
Boavista e Sal sono due isole dove ormai non si respira più l’atmosfera capoverdiana, ma sicuramente possono essere ideali per chi ama la classica vacanza “all inclusive”

Annunci