A Capo Verde la maggior parte degli incidenti stradali, sono causati da guida in stato di ebbrezza.
Non passa fine settimana senza incidenti sempre gravi e spesso mortali; qui a Sao Nicolau per lo più sono macchine che finiscono fuori strada precipitando in ripidi burroni, facendo tutto da soli …
Ora, dal mese di agosto, è stato introdotto l’etilometro per il controllo del tasso alcolico degli automobilisti.
Per il momento ne sono dotate solo un paio di isole ma pare che verrà applicato presto dappertutto.
A Praia, in un mese sono state condannate 12 persone con pene da due mesi a tre anni di prigione e divieto di guida per periodi che vanno sempre dai due mesi ai tre anni.
Il tasso alcoolico più alto registrato in questo periodo è stato di 2,58 mll. Se il valore risulta essere inferiore a 0,80 non succede nulla. (mi sembra di ricordare che invece in Italia, con un tasso da 0,50 a 0,80 si viene multati fino a 2000 euro ed è anche prevista la sospensione della patente).
Chissà se lo spauracchio dell’etilometro servirà a qualcosa? E’ impressionante la quantità di alcool che i capoverdiani riescono a tracannare in un fine settimana, e spesso guidano mezzi pubblici e trasportano gente sui cassoni dei pik-up in condizioni pericolosissime.
Tutti ci auguriamo che piano piano queste cattive abitudini cambino, anche se credo che ci vorrà del tempo per indurli a bere in maniera responsabile ….

Annunci