Vacanza!!! Una parola magica che fa brillare gli occhi di chi lavora e non vede l’ora di partire per l’agognato riposo.

La vacanza ha mille sfaccettature e mille interpretazioni, è legata al modo di essere di ognuno e varia tantissimo a seconda dei gusti personali.
Da quando sono stati lanciati i famosi “pacchetti vacanze”, gli italiani viaggiano di più e molti sono convinti di aver conosciuto il mondo saltellando da un villaggio turistico all’altro e battendo le mete turistiche più famose situate a varie latitudini di questo splendido pianeta.
E questi sono i turisti classici, quelli che non si fidano del “fai da te” e non vogliono correre rischi, per cui si affidano completamente ai Tour Operator, sapendo già prima di partire che saranno al sicuro, godranno di un buon servizio, avranno il loro cocktail di benvenuto e tutte le giornate saranno rilassanti ed organizzate a dovere:, mare, spiaggia, escursioni e animazioni comprese …
I villaggi turistici sono in genere gradevoli e ben organizzati e per chi ma questo tipo di vacanze, sono una benedizione!!!!

Personalmente non ci andrei mai, perché solo l’idea di essere “inquadrata” in un programma ben definito, stare a contatto solo con i miei conterranei compagni di viaggio, avendo scarse possibilità di conoscere veramente il posto prescelto … sciuperebbe la mia vacanza e a parte il riposo, non mi avrebbe apportato nulla. Ma questo è solo il mio parere, infatti resta la maniera più diffusa di fare le vacanze, ossia, c’è una grande quantità di persone che apprezza questo tipo di vacanza.
Chi come me ha viaggiato da giovane con lo zaino in spalla difficilmente apprezza la vacanza organizzata.

Ci sono poi gli “appassionati”; sono coloro che amano per esempio uno sport come il Surf o lo sci, o la pesca, oppure il trekking, e queste persone amano trovare sempre nuovi angoli di mondo dove sia possibile divertirsi praticando il loro passatempo preferito e al tempo stesso scoprire nuovi orizzonti e nuovi paesaggi.

Poi, i “curiosi”; gente che ama conoscere posti nuovi, ma anche la gente che vi abita, le usanze, i diversi modi di essere e di pensare. Queste persone amano immergersi nella vita del posto che hanno scelto, non gli interessano le performance create ad uso e consumo dei turisti, ma cercano il contatto con le diverse realtà del mondo. I pochi giorni della vacanza non riusciranno a far si che riescano a conoscere a fondo le tante sfaccettature di un popolo, ma sicuramente avranno fatto un vacanza elettrizzante e soddisfacente e probabilmente avranno in mente di tornarci.

Gli appassionati di “città d’arte”, girano per scoprire monumenti, ed attraverso di questi, la storia di tanti Paesi che hanno da offrire meravigliose opere d’arte e svariate culture. Questo tipo di vacanza è sicuramente interessante e stimolante, ma non riposante, bisogna essere dei veri appassionati del genere, oppure disporre di più periodi di vacanza durante l’anno per concedersi anche qualche giorno di relax da qualche parte.

La categoria che io amo, è quella dei “viaggiatori”; persone che hanno la fortuna di potersi concedere vacanze più lunghe, dandosi il tempo per immergersi veramente nell’atmosfera del posto prescelto. Queste persone saranno a stretto contatto con la vita del Paese, faranno di tutto per comunicare con la gente del posto, cercando di apprendere in fretta almeno i primi rudimenti della loro lingua, perché solo in questo modo potranno iniziare a comprenderli, ad inserirsi, a partecipare alle loro attività. Non avranno paura di mangiare come loro mangiano, senza stare sempre a pensare al “parmigiano” o al “prosciutto”. La vacanza di questo tipo richiede tempo, fantasia, curiosità e niente paura …. Ma quando sarà finita, ci lascerà più ricchi di tante sensazioni e sarà sicuramente indimenticabile. Quasi sempre i “viaggiatori”, ad una certa età fanno la scelta di trasferirsi definitivamente e lo faranno in uno dei posti che hanno conosciuto e che maggior soddisfazione gli ha dato.

In qualunque modo si scelga di farla, la vacanza resta “magica”, è il nostro premio, rappresenta lo staccarsi dalla routine e sempre ci gratifica 

Se qualcuno avesse voglia di raccontarci una vacanza che gli è particolarmente piaciuta, oppure darci un’opinione circa i vari tipi di vacanze, sarebbe bellissimo scambiarci esperienze e spunti per nuove vacanze.

Annunci