San Francesco è il Santo patrono di Tarrafal di S.Nicolau.
E’ una delle feste molto sentite qui e in genere prevede tre giorni di festeggiamenti e avvenimenti vari.
La caratteristica principale di questa festa è sempre stata la processione in mare, che si effettua dopo la messa solenne, con l’uscita in mare della statua del Santo, accompagnato dai fedeli che vengono sistemati su varie barche, in genere quelle dei pescatori.

Negli ultimi due anni non è stata fatta la processione per motivi sconosciuti, ma quest’anno, fin dal 29 agosto scorso, il nuovo sindaco di Tarrafal, ha avuto un incontro con il parroco, allo scopo di accordarsi per ripristinare questo evento che sta a cuore a tutti i cittadini e si è detto disponibile a collaborare in tutto per far si che non andasse perduta quest’antica tradizione.

Bene, ieri era il giorno di S.Francesco ed io ho pensato di scendere al porto per scattare qualche foto. Non avrei partecipato alla messa perché dura un’eternità e non sono un’entusiasta frequentatrice, ma mi sono messa d’accordo con un’amica capoverdiana, la quale mi avrebbe avvisata telefonicamente quando a messa ultimata, la processione si sarebbe avviata …
Era l’una del pomeriggio quando la celebrazione ultimò ed io ricevetti la telefonata che mi avvisava che stavano partendo in quel momento in processione verso il porto.

Sole a picco, niente vento e il solito gran caldo di quell’ora! Macchina fotografica a tracolla parto e attraverso tutta Tarrafal da casa mia fino al porto. Arrivo e trovo una gran quantità di gente in attesa dell’arrivo di tante altre persone che giungevano dalla chiesa … mi guardo intorno e non vedo nessuna barca addobbata (in genere le barche vengono decorate con bandierine colorate e ammennicoli vari).

Arriva il parroco in testa alla processione e … SORPRESA!!! l’uscita in mare non si fa! 😉

Ecco, dirlo prima no? E poi, il sindaco, metterci almeno la faccia no? Ma la domanda che tutti avevano sulle labbra era: perché? il parroco a questo punto, arrampicandosi letteralmente sui vetri, spiega che non si può fare perché in porto sono presenti delle navi che stanno scaricando ed è inagibile.

Ora, dovete sapere che le navi da carico stazionano nel porto, ma la banchina da cui era prevista la partenza non è quella, bensì quella dei pescatori dalla quale sarebbe stato possibilissimo imbarcarsi.
Semplicemente non era stata contrattata nessuna barca per effettuare l’uscita della processione (altrimenti le barche sarebbero state preparate e decorate prima) non si sa cosa sia successo naturalmente, magari il Comune che è pieno di debiti non voleva spendere neanche quei quattro soldi per le barche? ma allora perché fare un incontro col parroco e farsi fotografare mentre dichiara che vuole ripristinare le antiche tradizioni? E il Parroco … perché non dirlo già durante la messa che l’uscita in mare non si sarebbe fatta?

Conclusione: Niente processione, niente foto. Un applauso all’ennesimo evento che viene sapientemente organizzato e gestito in questo Paese 🙂

Annunci