La sabbia è un elemento di primaria importanza per le costruzioni edili. Finora non si è verificato nessun problema per l’approvvigionamento, in quanto le isole sono contornate da tante spiagge, da dove si era soliti rifornirsi di sabbia destinata alle costruzioni. Ultimamente però, la nuova Amministrazione Comunale di Tarrafal di S.Nicolau, ha posto il veto di prelevare sabbia dalle spiagge. La responsabile dell’Ambiente ha detto chiaramente che non è possibile andare con i camion sulle spiagge e asportare tonnellate di sabbia, soprattutto perché queste spiagge sono frequentate dalle tartarughe marine che qui depongono le loro uova e sono una specie protetta che va salvaguardata.

Per contro, i camionisti ed i costruttori della zona si sono ribellati a queste nuove disposizioni che gli impediscono di lavorare. Una materia prima come la sabbia che loro erano abituati ad avere a portata di mano e a reperire facilmente e a costo zero, venendo a mancare provoca la paralisi di tutto il giro del lavoro di tante persone; far arrivare la sabbia da fuori sicuramente comporta costi molto elevati e toglierebbe il lavoro a parecchi camionisti …

La responsabile dell’Ambiente ha assicurato che l’Amministrazione sta lavorando per monitorare tutte le spiagge, al fine di trovare posti dove sia possibile effettuare il prelievo di sabbia, senza arrecare danni ambientali. Pare che siano già state localizzate tre spiagge, ma ci vorrà il tempo per effettuare tutte le verifiche, dopo di che, ove possibile verrà dato il via libera all’approvvigionamento di sabbia. Intanto, le spiagge delle tartarughe saranno attentamente controllate e sono previste multe piuttosto “salate” per chi non rispetterà le nuove regole.

E’ senz’altro comprensibile il disagio e lo scontento della gente che lavora in questo settore in quanto per molti di loro questi viaggi a caricare sabbia, rappresentano il sostentamento di intere famiglie, ma è certamente importante che a Capoverde si inizi ad avere una coscienza ambientale e la ricerca di soluzioni che possano mettere in grado la gente di lavorare senza distruggere l’ecosistema mi sembra encomiabile e necessaria.

Chi ha piacere di vedersi la notizia passata dalla TV nazionale, la trova all’indirizzo qui sotto.

http://rtc.cv/index.php?paginas=13&id_cod=21429

Annunci