La notizia sul giornale di oggi:
http://www.alfa.cv/anacao_online/index.php/destaque/3572-visto-de-entrada-no-pais-nova-tabela-indispoe-operadores-turisticos

Com’era prevedibile, lo spropositato aumento della tariffa del visto d’ingresso, ha scatenato la reazione dei tour operator e delle agenzie di viaggi.
Secondo la legge, prima di prendere questo tipo di decisioni, il Governo deve interpellare i rappresentanti della Camera per il Turismo di Capo Verde per decidere insieme eventuali aumenti; questo non è avvenuto, essendo che l’aumento è stato deciso e fatto entrare in vigore, nella più assoluta segretezza.
Il rappresentate della Camera per il Turismo fa notare che le nuove misure adottate, comporteranno per i tour operator e le varie agenzie, l’esborso di 10 Millioni di Euro in più in un solo anno, cifra che dovranno pagare allo Stato naturalmente.
Sempre secondo la Camera per il Turismo, questo provvedimento avrà effetti disastrosi per l’economia e contribuirà ad allontanare parecchi turisti. Chiedono che venga immediatamente sospeso.

Non so come andrà a finire, certamente lo Stato ha un disperato bisogno di entrate e conta sul turismo per attingere ossigeno … questo è comprensibile; però, è giusto mettere tasse così alte in un settore che non è ben servito ed adeguatamente organizzato? Una compagnia di bandiera in fallimento, aerei vecchi e in numero esiguo, collegamenti interni difficilissimi, voli cancellati all’ordine del giorno, personale impreparato e informazioni difficilmente ottenibili … tutto questo, a fronte di prezzi dei viaggi parecchio cari ed ora anche un visto di entrata spropositato!
E’ un cane che si morde la coda …. non ci sono soldi (e forse capacità) per migliorare i servizi e senza i servizi non entrano soldi.

Staremo a vedere 😉

Annunci