Grazie ai finanziamenti di alcuni privati e del Ministero dell’Agricoltura, sono state realizzate a S.Nicolau tre enormi serre per la produzione di ortaggi e frutta. Si tratta di un esperimento atto a migliorare la qualità degli alimenti, coltivandoli in serra, dove sono protetti dalle grandi quantità di insetti presenti sul territorio e godono dell’umidità necessaria alla loro crescita, mentre all’esterno sono esposti a siccità e vento.

La prima di queste serre, è già arrivata al momento della raccolta e i responsabili parlano di un grande successo. La produzione è tale che S.Nicolau riuscirà a consumarne solo un 10%. Si tratta quindi di pensare ad esportare sulle altre isole, e qui iniziano i problemi. Due collegamenti settimanali, non sempre assicurati per S.Vicente e un collegamento settimanale, non sempre assicurato per Sal, non sono sufficienti trattandosi di merce deteriorabile come verdura e frutta.

Il miglioramento dei trasporti, dovrebbe essere la priorità del governo di un Paese che sta cercando di crescere, ma finora non si sta muovendo granché. Ora questa gente spera che qualcosa avvenga, perché altrimenti perderanno l’appoggio dei privati stranieri che li aiutano e vedranno vanificati tanti sforzi.

Hanno lavorato bene e con impegno e meritano di essere premiati da un buon guadagno e dalla possibilità di proseguire su questa strada, speriamo davvero che riescano a risolvere i problemi e che questa iniziativa possa andare avanti perché sarebbe una importante fonte di guadagno e lavoro per tanta gente ed in più assicurerebbe al mercato interno prodotti di buona qualità, che al momento sono sempre difficilmente reperibili.
Faccio il tifo per questi ragazzi 🙂

Annunci