Pare sia in forte ascesa la prostituzione maschile nell’isola si Sal. homem prost
Uno di questi ragazzi statuari che campano grazie alle turiste straniere in cerca di nuove sensazioni, si è lasciato intervistare ed ha raccontato che sono in parecchi che come lui, aspettano davanti ai bar o dentro le discoteche o i vari ritrovi di Sta Maria, le turiste che li invitano a passare una notte o anche tutta la settimana di vacanze con loro.
Questo “Paulo” dice di essere arrivato a prendere anche 100 euro per una notte e per loro è davvero tantissimo. Inoltre racconta che una coppia di italiani se lo voleva portare in Italia per farlo lavorare come ballerino di striptease ma non ha accettato perché un’altra coppia sempre di italiani lo ha sconsigliato e gli ha offerto di comprare un taxi e farlo lavorare per loro, rimanendo a Sal …
Lui alla fine, ha scelto di prostituirsi perché dice, è un lavoro meno faticoso e più piacevole. Non la considera prostituzione, lui semplicemente fa qualcosa per rendere felici le turiste 🙂
Il suo sogno? Trovare quella turista che lo farà andare in Italia, oppure riuscire ad avere un suo personale taxi.
Fino a qualche anno fa esisteva già questa cosa a Sal, ma era in forma diciamo così … ridotta, ora sono centinaia i ragazzi e le ragazze che “lavorano” in questo redditizio campo.
Alla fine, pare che gli italiani e le italiane si diano un gran da fare a Sal 🙂 che ormai non è più solo un cantiere a cielo aperto, ma si è trasformata in un vero e proprio bordello a cielo aperto!!!

A questo indirizzo l’articolo con l’intervista:
http://www.alfa.cv/anacao_online/index.php/destaque/3771-santa-maria-prostituicao-masculina-uma-forma-de-ganhar-a-vida

Annunci