Allarme Viagra.
Da un articolo del giornale “A Semana”, risulta che i giovani tra 17 e 25 anni, non solo usano il Viagra, ma ne fanno un uso decisamente smodato!!
Ragazzi che non hanno nessun problema fisico e nessuna disfunzione, ricorrono alla famosa pillola pensando che li rende molto più potenti sessualmente.

Il Viagra che dovrebbe essere venduto solo su ricetta medica, si trova in tutte le isole al mercato nero, arrivando clandestinamente sia dalla costa Africana, sia dagli Stati Uniti e dall’Europa e si può comprare a diversi prezzi da isola a isola, a partire da 500 scudi.

Secondo un’analisi psicologica effettuata, risulta che i giovani capoverdiani tengono tantissimo alla fama di super-man del sesso ed è talmente importante per loro questa cosa, che alla fine hanno paura di non essere veramente all’altezza, di essere giudicati meno potenti di altri e da qui … la necessità di ricorrere a questo fenomenale aiuto.
Praticano il sesso, solo per provare che loro sono super potenti, super-uomini in grado di dominare le donne ed essere incensati dai compagni.

E’ un fatto decisamente allarmante, perché prendere questo medicinale senza controllo medico, può creare rischi di diverso genere, non escluso il sovradosaggio che può portare addirittura alla morte. Pare che siano già stati segnalati diversi casi di decesso per questa causa, ma il tutto viene messo a tacere in genere dalle famiglie e i medici non sono in grado di parlare in quanto non hanno prove certe, essendo commercializzato illegalmente.
Questi ragazzi vanno incontro anche al rischio di assuefazione ed essendo inoltre grandi consumatori di alcool, non si rendono conto che rischiano la vita.

Che dire? Nella testa di questa gente c’è veramente poco e questo lo sapevamo già, ma che con tutti i problemi che già hanno, tipo la disoccupazione, la povertà, il numero impressionante di figli sparsi ovunque nel Paese, l’alcoolismo …. ora, pure il Viagra si dovevano andare a cercare?

L’articolo mette l’accento sul fatto che il consumo di questo medicinale è aumentato negli ultimi anni in maniera esponenziale e quindi siamo di fronte ad un vero nuovo problema sociale.

Concludendo … evviva il nostro caro “amante latino”, che non era un animale da monta, ma un tenero conquistatore, magari un po sbruffone, ma decisamente più umano ed intelligente!!!!

http://asemana.sapo.cv/spip.php?article89706&ak=1

Annunci