garrafas

Nel 2006, nacque un progetto per l’acquisizione di macchinari atti a distruggere il vetro e la conseguente creazione di micro-imprese municipali che avrebbero pensato alla gestione di quei macchinari e si sarebbe dato l’avvio ad una sorta di raccolta e riciclaggio dei rifiuti.
Il Portogallo provvide a comprare e spedire a Capo Verde 20 macchine distruggi-vetro. Capo Verde non doveva far altro che metterle in funzione e non gli era costato nulla grazie ai soliti aiuti esterni ….
Ora, sono passati 7 anni; risulta che le macchine sono state consegnate ai vari municipi, ma sono ancora negli imballaggi, intatte, mai toccate!!
Sappiamo l’impatto che il vetro ha nell’ambiente, sarebbe stata una mossa valida iniziare questo tipo di smaltimento, ma pare che i vari Municipi non siano mai riusciti a trovare il modo di finanziare neanche una micro-impresa che si occupasse di questo.
Naturalmente se dovevano scegliere tra fare il festival musicale, oppure impiantare un’area di riciclaggio … non ho dubbi: avranno fatto 100 festivals!!! 🙂
In questi giorni è capitato che qualcuno al governo si è svegliato con l’idea di riprendere in mano il progetto riciclaggio e anzi … vogliono anche fare un recupero della carta!! Pare che siano misteriosamente comparse delle macchine per riciclare la carta (chissà chi ce le avrà regalate?), e vogliono metterle nelle scuole secondarie, dove verranno anche tenuti dei corsi di formazione per insegnare ad usarle.
Vogliamo crederci? O vogliamo farci una risata? A voi la scelta 🙂

http://www.anacao.cv/online/index.php?option=com_content&view=article&id=276:maquinas-de-triturar-vidro-nunca-sairam-do-plastico&catid=87:destaque&Itemid=475

Annunci