In pochi anni, la Cina è diventata il “socio” più importante di Capo Verde.
Con un progetto del 2009 che prevedeva l’investimento di più di 200 milioni di euro, ha contribuito in settori forti, tipo la difesa, la sicurezza, le infrastrutture e la pesca. Nel 2013, altri 20 milioni di euro per progetti fondamentali allo sviluppo del Paese …
Finora, per quanto riguarda le infrastrutture, i cinesi hanno costruito il nuovo Stadio Nazionale, il Palazzo del Governo e del Parlamento, la prima diga di Capo Verde e varie scuole e unità sanitarie; ora iniziano a rimodernare il Palazzo Presidenziale.
Intanto stanno mettendo mano alla costruzione del Terminal per le navi da crociera, nonché all’opera di rimodernazione del porto e dei cantieri navali di São Vicente.
L’impresa cinese “China Road & Bridge Corporation” si dice interessata a continuare la sua opera in CV, dove ritiene ci sia grande necessità di nuove infrastrutture e aggiunge di essere anche disposta a trovare ulteriori fondi per poter continuare i vari lavori.
Nello scorso novembre intanto, l’Ambasciata Cinese ha finanziato la “Piattaforma delle Organizzazioni non Governative” di Capo Verde, con 24.000 dollari per un progetto atto a promuovere l’Artigianato Capoverdiano.
C’è di più, il commercio è praticamente tutto in mano cinese. Innumerevoli negozi che vendono di tutto, dall’abbigliamento agli articoli per la casa e che ultimamente sono passati a vendere anche generi di prima necessità e roba da mangiare, facendo concorrenza anche ai mercati locali di frutta e verdura …
Non è che la Cina è vicina, è proprio qui!!! Ormai Capo Verde è in mano loro, che bisogna dire sono abilissimi come strateghi e contano su lavoratori instancabili e commercianti intelligenti.
Un popolo pigro e scarsamente interessato a migliorarsi veramente, come quello capoverdiano, non poteva che essere un facile boccone per la Cina.
Ormai il mondo va così, resta comunque il dispiacere di vedere che malgrado di qui siano passati tutti, americani ed europei compresi, nessuno sia riuscito ad insegnare a questa popolazione a gestirsi grazie ai loro aiuti, ed abbia dovuto lasciare spazio proprio alla Cina. 😦

http://www.expressodasilhas.sapo.cv/economia/item/41134-2013-china-tornou-se-o-principal-parceiro-de-cabo-verde-durante-este-ano

Annunci