?????????? Capo Verde, un Paese del quale si è sempre detto che c’è la povertà, ma non la fame. Contrariamente a molti altri Paesi africani non ci sono bambini denutriti e anche la gente più povera riesce a sfamarsi grazie al pesce e alle coltivazioni di mais e fagioli principalmente.
Siamo nel 2014 e il governo capoverdiano continua a sbandierare la superiorità del Paese rispetto a molti dell’Africa, mentre i capoverdiani si ritengono più europei che africani, eppure ecco affacciarsi lo spettro della fame.
Sull’isola di Santo Antão, sta intervenendo il “Banco Alimentar contra a Fome” proprio per portare aiuto alla popolazione ridotta per l’appunto alla fame!!
Il BAF è un’istituzione di solidarietà sociale per la lotta contro la fame e le carenze alimentari e comincerà ad operare sull’isola il prossimo mese di novembre.
Questa è una triste realtà con la quale il Paese dovrà necessariamente fare i conti, qui non si tratta più solo di crisi, qui inizia ad esserci tanta gente che non ha più da mangiare. Che succede nel paradiso delle vacanze? Cosa sta capitando nelle isole dei grandi alberghi? Forse che l’Hilton non ha pagato abbastanza per costruire il suo splendido angolo e come lui tutti i vari mega villaggi turistici e grandi alberghi recentemente costruiti o ancora in costruzione? E se hanno pagato … dove sono andati a finire i soldi? Che ci sia qualcosa che non va nel’economia di Capo Verde? Ma no, impossibile, siamo così evoluti, mica siamo africani!!!

http://jsn.com.cv/index.php/destaquejsn/2066-para-combater-a-fome-banco-alimentar-chega-a-santo-antao

Annunci