Qualcosa sta cambiando e anche la donna capoverdiana si sta emancipando; sempre più ragazze stanno studiando e qualcuna inizia ad emergere e con le nuove generazioni si vedrà un’ulteriore ascesa della donna anche qui a Capo Verde.
Purtroppo esiste ancora un fenomeno che coinvolge parecchie ragazze che si sono unite a uomini italiani non più giovani.
In genere loro accettano questo tipo di “unione” perché sperano così di migliorare la propria esistenza, di poter aiutare la famiglia e finalmente di riuscire ad andare in Italia.
Tanti casi si rivelano un totale disastro e durano poco, oppure si convertono in una lotta quotidiana tra i due che, separati da mentalità diverse, età distanti e problematiche varie, finiscono per condurre una vita d’inferno.
Però ci sono anche casi in cui si viene a formare una coppia più o meno equilibrata; conosco donne che alla fine arrivano ad affezionarsi ai loro partner pur non condividendo appieno le loro idee ed abitudini e in effetti vedono la loro vita migliorata. Queste ragazze si conformano ai dettami della loro nuova condizione e si prendono cura dei loro uomini, riuscendo anche a dargli affetto. Più di un italiano che conosco qui, si è dichiarato soddisfatto della sua nuova vita e della sua compagna, ma c’è un però …
Pur avendo scelto queste isole per iniziare una nuova vita, pur dicendo di amare questi posti e questa gente, molti restano indissolubilmente legati all’Italia. Per costoro è importante che ci sia sempre la possibilità di ricevere cibi e bevande italiane, nel caso di qualunque malessere si corre in Italia per curarsi perché qui non sono all’altezza, eventuali figli avuti da queste relazioni sono ritenuti migliori e più importanti dei figli delle loro compagne e tutto quello che hanno abbandonato in Italia diventa all’occorrenza di nuovo utile e le compagne capoverdiane ne sono escluse.
Ci sono ragazze che trovandosi in queste condizioni, si ribellano a volte anche selvaggiamente creando il pandemonio e cercando di rendere la vita del compagno un inferno; ce ne sono altre che si sentono messe da parte ed inutili e ne soffrono parecchio. Tutte comunque vedono sfumare tanti sogni che hanno accarezzato per anni, ad ai quali hanno sacrificato la loro vita di giovani per stare accanto a persone molto più anziane. Di pronto si ricordano di tutte quelle serate passate ad ascoltare una banda di italiani che parlano solo in italiano, di argomenti che a loro non interessano e che non capiscono perché non fanno parte della loro cultura o delle loro tradizioni. Ripensano alle notti spensierate passate con i giovani amici capoverdiani ai quali hanno voltato le spalle per aggrapparsi ad una opportunità che giudicavano importante e si rendono conto che gli anni sono passati ed ora rischiano di ritrovarsi sole ed è diventato più duro vivere come si viveva prima, dopo aver avuto tutti gli agi a disposizione.
Alle ragazze capoverdiane auguro di crescere nel loro ambiente, rendendosi conto che acchiappare un italiano vecchio non è la soluzione …. Ci vuole pazienza, coraggio e volontà di imparare di più per poter ambire a qualcosa di meglio, ci vuole l’ambizione ma bisogna credere in se stesse e non pensare mai che il miglioramento della vita di una donna possa venirle regalato da un uomo. Migliorarsi sta in noi stesse!!!!

Annunci