Scrivo questo giusto perché riusciate a capire a che punto di “sviluppo” sta questo Paese che è uno dei più evoluti in Africa.
Siamo ormai in piena campagna elettorale, infatti il 20 di marzo si voterà per l’elezione del Primo Ministro.
Bene, i partiti in lizza sono due (i più importanti) e si combattono al solito screditandosi l’uno con l’altro e fin qui tutto normale. Volano promesse esorbitanti, c’è chi addirittura promette migliaia di posti di lavoro e chi sistemerà tutto quel che non va nel giro di pochi anni 🙂
Secondo le migliori tradizioni esiste naturalmente anche l’acquisto dei voti ma, quello che mi ha davvero divertita è stata la notizia che un partito sta comprando voti in cambio di polli e gabbie per polli!!
Ecco, mentre si sta discutendo di lingua ufficiale, università, cultura generale, siamo ancora al punto che la gente è disposta a darti il voto in cambio di una gallina!!
Per strada tutti vanno con lo smart-phone, tutti i giovani sono in Facebook, ma a parte queste cosette, vivere qui è come tornare nell’Italia di 50 anni fa, neanche nelle città che già erano più evolute, ma in quei paesini di montagna oppure del sud … eh si, ne hanno ancora molta di strada da fare 🙂

PS: non metto il link dell’articolo che riguarda questo fatto, per non fare discriminazioni politiche, che a noi non interessano 🙂

Annunci