Archive for giugno, 2016


Pescatori penalizzati

Una fonte di buoni guadagni per i pescatori dell’isola di S.Nicolau, è la vendita del pesce su altre isole. Sono tanti i resort e i villaggi turistici a Sal e a Praia che comprano regolarmente il pesce di S.Nicolau, essendo in questa zona il mare più pescoso e quindi il pesce più abbondante.
Molti pescatori quando è periodo di grande pesca, inviano il pescato appunto a Sal o Praia e a volte anche a S.Vicente.
Per fare questo si necessita ovviamente di imbarcazioni che facciano un servizio tra le isole e questo ha sempre creato problemi in quanto i trasporti marittimi sono stati sempre scarsi e male organizzati, ma in qualche modo i pescatori riuscivano sempre ad inviare il loro pesce. Ultimamente, stiamo raschiando il fondo del barile … le navi sono sempre di meno e arrivano a S.Nicolau sempre più raramente, di qui la disperazione di questa gente, che dopo dure giornate di lavoro in mare, si vede costretta a vendere il pescato a prezzi stracciati nella speranza che non vada sprecato. Venerdì scorso al porto il tonno lo vendevano a 150 scudi al kilo ( 1,36 euro) Qui sull’isola, la clientela non è tantissima, turisti non ce ne sono e la gente del posto o sono i propri pescatori e ralative famiglie, oppure sono in maggioranza famiglie povere che non fanno grandi acquisti naturalmente.
Capo Verde è un Paese insulare e di conseguenza la pesca dovrebbe essere la principale risorsa, ma andrebbe regolamentata, organizzata in modo da renderla profiqua a livello nazionale. Invece ognuno si arrangia da se e si fanno le cose nel solito modo disorganizzato, mentre la mancanza di trasporti penalizza in larga misura anche questa categoria di lavoratori.
Il trasporto marittimo per un Paese fatto solo di isole è certamente molto costoso e difficile da gestire, ma rimane importantissimo, direi indispensabile che venga potenziato e ben organizzato. Finché Capo Verde non riuscirà a provvedere a migliorare di molto il settore trasporti, non potrà ottenere l’agognato sviluppo.
Gente che si deve spostare tra le isole per raggiungere un ospedale, gente che deve viaggiare per lavoro, gente che deve inviare prodotti, dagli alimentari a quelli di costruzione, turisti che vorrebbero raggiungere più isole, tutto si muove via nave e tutto rimane fermo in mancanza di queste …
Negli anni, invece di assistere ad un miglioramento, ho visto che siamo andati sempre peggio, ora siamo arrivati al punto di non avere quasi più navi e pochissimi aerei che raggiungono l’isola. A volte gli scaffali dei negozi rimangono mezzi vuoti perché le forniture non arrivano, mentre il pesce e la verdura in partenza per altre isole rimangono a marcire in attesa di trasporto.
Mentre si continuano a costruire Resort e Alberghi semre più grandi e sempre più magnifici, mentre si grida a gran voce che siamo una meta turistica ambita, la gente del posto sta sempre peggio e per far ben funzionare un Turismo di massa così importante, ci vogliono basi solide, infrastrutture e servizi decenti. A Capo Verde NON CI SONO!!!

Poliziotti e alcolismo

Sabato scorso, 18 Giugno, è avvenuto un incidente stradale a Praia, che ha visto coinvolto un poliziotto.
L’agente di polizia, in evidente stato di ebbrezza tamponava un taxi provocando il ferimento di otto persone, tre delle quali sul suo mezzo e le altre sul taxi.
Alcuni testimoni asseriscono che la colpa è del poliziotto che tra le altre cose pare avesse i fari spenti, mentre lui dice che il conducente del taxi avrebbe frenato di colpo.
Non passa giorno senza che ci siano incidenti stradali spesso mortali, anche se il traffico è decisamente limitato; c’è da considerare che tanti che guidano non hanno una grande esperienza e altri hanno l’abitudine di guidare sotto l’effetto di alcolici.
Non ci si aspetterebbe da un poliziotto un simile comportamento, però so che si verificano questi casi in quanto li ho visti personalmente girare di pattuglia durante i festival estivi, con le bottiglie di grog in una mano e la rice-trasmittente nell’altra ….
Forse si dovrebbe fare una selezione eliminando individui che non prendono sul serio il lavoro della Polizia o dare comunque un giro di vite con serie punizioni, in modo che queste cose non si verifichino più.

http://www.oceanpress.info/cms/Pt/especial/sociedade/43673-praia-agente-policial-detido-por-desobedecia-apos-recusar-fazer-teste-de-alcoolemia

Idea Lavoro

images
Ultimamente, un fornaio di Praia ha iniziato a proporzionare un servizio di consegna a domicilio del pane.
In pochi giorni è riuscito già ad accaparrarsi 300 clienti e pensa di allargare presto la zona delle consegne.
Tutti i capoverdiani amano un pane fresco la mattina per la colazione e non sempre la panetteria si trova nelle vicinanze, quindi molti hanno aderito a questo servizio con gioia. La consegna costa 10 scudi (il prezzo di un panino) ed è una grossa comodità.
Buona idea quindi e auguri per il buon funzionamento e l’ampliamento del giro d’affari.
Sovente ragazzi italiani che vorrebbero vivere qui mi chiedono cosa si può fare, che lavoro c’è ecc ecc. A volte con un po di fantasia e spirito di adattamento non è difficile inventarsi un lavoro, ci sono mille cosette che si possono fare ma ci vuole coraggio e molta buona volontà 🙂
Ottima cosa lo spirito di giovani capoverdiani che cercano di lanciarsi con la micro impresa, un buon modo di creare sviluppo, essere impegnati e guadagnare qualcosa in un Paese dove non c’è l’industria e bisogna quindi contare parecchio su se stessi.

http://www.oceanpress.info/cms/Pt/ilhas/santiago/43619-praia-nasce-empresa-que-entrega-pao-a-domicilio

Peso bagagli TACV

80ca51fe4d30397b09cfb308ea1e7715_L
A partire dal 15 giugno, la Compagnia TACV ha aumentato i Kg. di peso bagaglio trasportabile sui voli interni.
Si passa da 15 Kg. a 20 Kg e restano invariati i 5 Kg per il bagaglio a mano.
Una goccia nell’oceano del disastro TACV certo, ma intanto prendiamoci questa goccia e poi speriamo in ulteriori e più consistenti miglioramenti.

http://www.oceanpress.info/cms/Pt/economia/43416-tacv-aumenta-peso-das-bagagens-em-voos-domesticos

glaucia_nogueira_291x388
Oggi presso l’ambasciata Brasiliana in Italia, avviene la presentazione del libro “Cabo Verde & a Musica- Dicionário de Personagens.”
Il libro è frutto del lavoro di ricerca e studio di 20 anni da parte dell’autrice, la giornalista ed antropologa brasiliana Glaucia Nogueira.
L’opera che è strutturata come un dizionario, offre informazioni biografiche e sulle varie opere degli artisti capoverdiani, sia in Capo Verde che nei paesi dove sono emigrati. Comprende cantanti, musicisti, compositori e addirittura professori di musica e costruttori e produttori di strumenti, abbracciando un periodo che va dalla metà dell’800 fino ai giorni nostri.
Interessante lettura per scoprire dove affonda le sue radici la musica capoverdiana, quali sono i vari generi di musica tradizionale e qual’è la storia di ognuno, le varie influenze africane o brasiliane, insomma un documento storico a tutto tondo sulla musica di questo Paese, dove l’autrice ha vissuto e credo anche lavorato per un giornale.

Ottima iniziativa con cui il nuovo governo stabilisce un tetto massimo per gli stipendi dei dirigenti delle pubbliche imprese.
Finora si registravano stipendi astronomici in questo settore. Ora il massimo potrà essere di 300.000 scudi (2700 euro).
Per la realtà capoverdiana, sono assurdi stipendi che arrivano fino a 6.000 euro al mese, anche tenendo conto che quasi tutte le imprese statali sono state mal gestite e qualcuna è stata portata addirittura al fallimento. Per questo motivo si terrà conto d’ora innanzi anche delle capacità personali e dei risultati conseguiti da ogni dirigente pubblico. che se svolgerà il proprio lavoro con competenza potrà usufruire di qualche regalia.
C’è gente che si vedrà più che dimezzato lo stipendio, ma è anche nelle intenzioni del Primo Ministro cambiare parecchio personale.
Questo atteggiamento del governo fa quindi ben sperare per il futuro. Ci vorrà certamente tempo e ci vorranno persone preparate e valide al posto di tanti che avevano ottenuto l’impiego grazie al solito clientelismo, ma è comunque un grande passo avanti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: