Archive for settembre, 2016


5f24270621d557c31c0b12e137251e62_xl
Come ogni anno le tartarughe marine sono arrivate, hanno depositato le loro uova e dopo la schiusa i loro piccoli hanno raggiunto il mare, rinnovando l’appuntamento annuale.
Purtroppo dai controlli effettuati dalla Direzione lell’Ambiente, risulta che non sono diminuite affatto le stragi di tartarughe, anzi quest’anno sembra ne siano state uccise di più.
C’è una legge che prevede multe anche abbastanza salate per la cattura e la vendita di carne e carapaci di tartaruga e ci sono anche persone addette alla vigilanza delle spiagge nel periodo delle tartarughe. Peccato che in realtà nessuna multa viene data e il controllo pare lasci parecchio a desiderare, visto la quantità di resti di tartaruga che hanno trovato …
Si era parlato tempo fa di “educare” la popolazione al rispetto di questi animali … non ho ben capito se qualcosa in questo senso è stato fatto, certamente non sono state fatte campagne informative in grande scala e in sostanza, un grande numero di capoverdiani continua tranquillamente a cacciarle, mangiarle o venderle. Questo è un atteggiamento tipico dei locali che in genere se ne fregano altamente di tante cose, soprattutto di tanti animali … Così come tirano le pietre ai cani randagi e non, allo stesso modo non si fanno problemi a uccidere una tartaruga!
Speriamo che di tartarughini ne siano nati tantissimi e che tanti siano riusciti ad arrivare in mare illesi e speriamo che quando dovranno fare le uova, scelgano spiagge su isole deserte e non vengano dove l’uomo è per loro una grande minaccia!!!!

http://www.oceanpress.info/cms/Pt/especial/sociedade/47432-captura-de-careta-careta-venda-ilegal-e-consumo-da-carne-nao-diminui

arton120808Avevo parlato l’anno scorso della nuovissima diga costruita a S.Nicolau che non tratteneva l’acqua. E’ stato un fatto abbastanza scioccante visto l’enorme investimento per realizzare quell’opera che rappresentava una grandissima speranza per gli abitanti dell’isola e per le coltivazioni. Durante l’anno che è passato, nessuno ne ha più parlato, non si sa a chi vada imputata la responsabilità e tutto è stato messo a tacere.
Quest’anno di pioggia ne è venuta davvero tanta, l’altro ieri si calcola che il livello della diga (che era secca), sia salito fino a nove metri di acqua; purtroppo oggi, dopo soli due giorni, la diga risulta di nuovo asciutta.
Un’enorme quantità di acqua che è andata sprecata!!
Vedremo se si alzerà qualche voce, aspetteremo di vedere se si prenderanno provvedimenti o se l’intenzione è quella di lasciare tutto com’è dimenticandosi dei tanti milioni buttati al vento.
Andiamo avanti …

http://asemana.sapo.cv/spip.php?article120808&ak=1

dsc01364
dsc01368
Capo Verde gode di un clima tropicale secco dove il caldo si sopporta molto bene grazie alla mancanza di umidità.
Settembre però è il periodo delle piogge, che i capoverdiani aspettano ogni anno con ansia visto i tanti problemi creati dalla scarsità di acqua e dalla siccità perenne.
Non si verificano tutti gli anni delle forti piogge, erano almeno 5 anni che non si assisteva a temporali e forti precipitazioni. Ci sono anni in cui spioviggina un paio di giorni e l’acqua non fa neppure in tempo a penetrare nella terra arida, che già è tornato a splendere implacabile il sole.
Quest’anno settembre sta mantenendo le sue promesse e la pioggia è arrivata abbondante su tutte le isole. Oggi è anche accompagnata da forti raffiche di vento e si sta assistendo a uno scenario inusuale per questi posti: torrenti in piena, strade allagate e quant’altro.
Però la situazione non è allarmante, l’acqua è abbondante ma non ha carattere di tempesta e anche se vediamo strade qua e là allagate, è solo perché sono strade costruite senza pensare alla pioggia ….
Ovviamente per i turisti che si dovessero trovare qui in questo periodo, non sarà piacevole e il mio consiglio è sempre quello di evitare il mese di settembre perché ci può andare bene se capitiamo in un settembre di quelli poco o per nulla piovoso, ma quest’anno ad esempio non è andata così …

Siamo a Capo Verde

binter01_08_09_2016gE non c’è niente da fare!!!! Non ci si smentisce mai!!
Binter rimanda l’inizio delle operazioni annunciate ieri l’altro. Pare che il famoso processo di certificazione che va avanti da due anni e che doveva essere consegnato per l’inizio dei voli, almeno così era stato annunciato … non sia ancora ultimato. Praticamente Capo Verde non ha ancora dato il permesso definitivo per iniziare!!
E quindi niente, la storia infinita continua. Vi aspetto per la prossima puntata 🙂

http://rtc.cv/index.php?paginas=21&id_cod=13147

Binter inizia a Capo Verde

Domani, 8 settembre 2016, la compagnia aerea Binter comincia il suo servizio tra e isole capoverdiane.
Il volo inaugurale sarà domani tra Praia e S.Vicente e la prima rotta scelta è Praia-S.Vicente – S.Nicolau.
L’unico aereo messo a disposizione per ora, porta già la dicitura “Linee Aeree Capo Verde” e dovremo aspettare un attimo per vedere quali poi saranno le rotte che Binter sceglierà inizialmente, sperando che se tutto funziona, mettano poi un altro aereo per essere in grado di collegare tutte le isole tra di loro.
Dopo due anni di tira e molla, finalmente è ufficiale che questa compagnia spagnola prenderà le redini dei trasporti aerei nazionali di questo Paese.
Dovremmo vedere le migliorie fin da subito, in quanto TACV avendo meno rotte da seguire, potrà effettuare con l’unico aereo che le rimane, un servizio un po’ migliore.
Benvenuta Binter … ne abbiamo un gran bisogno!!!!

http://asemana.sapo.cv/spip.php?article120644&ak=1

Elezioni amministrative 2016

14237634_1364524060243461_3282656514259147222_n
Le elezioni amministrative appena concluse, hanno segnato una pesante derrotta per il partito che da 25 anni deteneva il potere praticamente in tutte le isole, il PAICV.
Il Movimento per la Democrazia (MPD) che aveva già vinto le elezioni politiche confermando il proprio rappresentnte come Primo Ministro, stravince anche nelle comunali-
Come potete vedere dall’immagine, tutte le isole sono ora governate dal MPD, tranne Boa Vista, che ha dato la propria fiducia agli indipendenti del movimento “Basta”.
i capoverdiani hanno espresso con questo voto un grande desiderio di cambiamento, comprensibilmente stufi di tanti problemi venutisi a creare in tanti anni di gestione PAICV.
La speranza è che le nuove amministrazioni vengano appoggiate dal governo centrale e siano meglio gestite per arrivare ad una crescita consapevole e ottimale del Paese.
Entriamo quindi in questa nuova era e facciamo gli auguri ai nuovi governanti, ricordandogli che il popolo vuol vedere una Buona Gestione del proprio territorio!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: