Sata

Malgrado le promesse da campagna elettorale del nuovo governo, come sempre e dappertutto succede, il problema della TACV che doveva avere priorità assoluta, non accenna ancora ad essere risolto, anzi, si va sempre peggio.

Nelle scorse settimane è stato annullato ben due volte il volo TACV internazionale per Boston lasciando a terra decine di persone. Sono parecchi i capoverdiani che risiedono a Boston e c’è parecchio traffico di gente che deve andare e venire su questa rotta.

Oggi la notizia che la compagnia delle Azzorre “SATA” inizia da subito ad effettuare voli bisettimanali da Praia per Boston e viceversa.

Quindi oltre alla portoghese Tap, avremo anche la Sata che costituirà una valida alternativa all’inaffidabile Tacv capoverdiana.

Dall’Europa poi sono ormai diverse le compagnie che volano a CV. E’ solo dall’Italia che abbiamo poca scelta. Solo Neos fa voli diretti, ma una sola volta a settimana, e sarebbe un bene ci fosse un’altra compagnia che lo facesse dall’Italia, perché in effetti sono molti i turisti che vengono dall’Italia, per non contare gli italiani che qui ci vivono e che spesso volano in Italia.

Per quanto riguarda invece i voli interni, abbiamo ora un aiuto con l’arrivo di Binter che collega per ora le isole principali ma che dovrebbe arrivare a collegarle tutte.

Tutto questo è l’ennesima dimostrazione che per incapacità gestionali, Capo Verde deve sempre fare affidamento sugli stranieri.

Comunque per noi che ci viviamo e per chi deve andare e venire, ben vengano le compagnie straniere che tra l’altro sono affidabili sia per puntualità che per buone condizioni dei velivoli ed inoltre sono in grado sempre di elargire informazioni, cosa che Tacv non è mai riuscita a fare, utilizzando personale spesso non formato e completamente inadeguato.

Advertisements