Archive for marzo, 2020


Sal 29 Marzo 2020

Vi posto qui un video girato a Sal ieri 29 Marzo, giorno in cui è stata applicata la situazione di Emergenza in tutto il Paese.
Cliccate sul link per vederlo.

https://web.facebook.com/112326776815797/videos/220939669148353/

Situazione Attuale

Ed eccoci arrivati al 29 Marzo. Da oggi in vigore lo stato di emergenza per tutte le isole di Capo Verde.
Non ci sono più voli tra le isole e non ci sono più imbarcazioni. Restano solo sia le navi che gli aerei autorizzati per il trasporto di merci.
Boa Vista ormai in quarantena da più di una settimana, l’esercito e la polizia per le strade per sensibilizzare le persone a restare a casa.
Da oggi anche sulle altre isole si fa la campagna di sensibilizzazione e si raccomanda di rimanere in casa, non incontrarsi in gruppi di più di due persone, mantenere le distanze, lavarsi spesso le mani e disinfettare ambienti e oggetti.
Ci sono stati tre casi a Boa Vista, un inglese che è morto nei giorni scorsi, il suo compagno di viaggio che è tuttora in quarantena ma sembra stare bene e una turista olandese che stava peggiorando ma è stata evacuata per il suo Paese.
Un altro caso di contagio è apparso a Praia e vedremo come andrà. Tutti gli altri (mi pare 11) sospetti, sono risultati negativi.
Ieri dalla Cina sono arrivati una gran quantità di kit per fare i test, quindi penso che ora faranno finalmente il tampone a tutti quelli che sono tuttora in quarantena negli hotels e speriamo non risultino contagi.
In quarantena vigilata negli hotels rimangono tuttora circa 400 persone e sono praticamente tutti quelli che vi lavorano perché i turisti ormai sono stati tutti rimpatriati grazie alle varie ambasciate e ai vari voli speciali messi a disposizione di chi voleva rientrare a casa.
Il Governo di Capo Verde ha preso la decisione di chiudere tutte le frontiere e anche la mobilità tra le isole, a scopo preventivo, in quanto finora i casi registrati sono davvero pochi (o almeno questo si sa).
Speriamo che con questo intervento duro, si riesca a tenere il Paese al sicuro il più possibile.
Ci risentiremo per gli aggiornamenti. Buona domenica a tutti e … State in Casa!!

Continuando con le notizie di Capo Verde, oggi devo purtroppo dire che il virus è arrivato anche in questo Paese.
La prima isola ad essere colpita è Boa Vista. Nel Villaggio Turistico Riu Karamboa è risultato positivo un inglese di 62 anni che era arrivato il 9 Marzo, prima della chiusura delle frontiere … Solo ieri ha iniziato a sentirsi male con febbre alta e da li gli accertamenti.
L’intero Hotel è stato messo in quarantena, ci sono 850 persone che non possono uscire da li per 15 giorni.
Ovviamente si sono svegliati al Governo e hanno ordinato la chiusura di tutte le attività tranne la farmacia e i generi alimentari con restrizioni di orari, tutto il resto è chiuso.
Anche i voli interni da Boa Vista alle altre isole sono bloccati e possono arrivare solo imbarcazioni cargo per i rifornimenti.
I capoverdiani un po’ scioccati e un po’ increduli … qualcuno con mascherina in strada ma la maggior parte rimane in casa. La Polizia controlla che le regole vengano rispettate (almeno così è stato detto) Proibito andare in spiaggia e uscire solo per la spesa veloce.
Speriamo davvero non si propaghi perché Dio ci aiuti, qui non ci sono ospedali seri, solo un piccolo posto salute privo di qualsiasi attrezzatura.
Quando si è tanto chiesto al governo di chiudere tutto per prevenire i danni, non è stato fatto, gli unici aerei bloccati erano quelli provenienti dall’Italia, mentre inglesi, francesi, tedeschi, belgi, olandesi arrivavano a frotte fino a qualche giorno fa.
Vi terrò aggiornati circa gli sviluppi e speriamo sempre in bene.

Alora le ultime notizie sono:
CapoVerde si è deciso a chiudere tutti i voli internazionali (il giorno dopo che avevano già chiuso loro) 🙂
Oggi ha diramato un avviso in cui spiega che Ristoranti e Bar devono chiudere alle 21 e che è severamente proibito consumare in spazi aperti (e questa non l’ho capita ma qualcuno sicuramente poi mi spiegherà) 🙂
Discoteche e locali di diversione notturna chiusi, così come le palestre.
Scuole chiuse.
Visite ospedaliere, centri anziani e carceri con restrizioni.
Eventi pubblici cancellati.
Raccomandazione di stare in casa.
Insomma, un po’ come dappertutto e a scopo preventivo in quanto almeno al momento non ci sono casi appurati a Capo Verde.
Sono assicurati i rifornimenti di alimentari e medicinali vari. Le uniche imbarcazioni che possono entrare sono appunto i cargo e anche gli aerei che portano merci.
Di mio vorrei solo aggiungere che tutto il mondo è paese, in quanto appena saputo della sospensione dei voli, una marea di gente si è precipitata al supermercato saccheggiando di brutto tutto quanto. Anche stamattina dal cinese ho visto gente fare spese grandi, quando in genere si prendevano solo un paio di cosette.
Bene, da Boa Vista per oggi è tutto.

https://opais.cv/covid-19-governo-adota-mais-medidas-restritivas/18/03/2020/

Il Governo capoverdiano ha deciso di prolungare il blocco dei voli provenienti dall’Italia fino al 30 giugno 2020.
Nessun provvedimento riguarda i voli provenienti dal resto d’Europa, continuano ad arrivare turisti.
Nel paese sono presenti alcuni casi sospetti e c’è qualche turista chiuso in quarantena in albergo.
Non passano grandi informazioni e quasi nessuna raccomandazione circa il modo di comportarsi per prevenire.
Non sono in atto forti misure di controllo.
Continuano tranquillamente le serate musicali nei vari locali.
Gli italiani che si trovano bloccati sulle varie isole senza poter rientrare sono qualche centinaio (100 solo a Sal).
Malgrado le dichiarazioni del Governo che dice di star facendo il massimo … non pare proprio sia così.
Non sono in grado di eseguire i test ma devono inviare in Portogallo ed aspettare i risultati di ritorno …
Queste le ultime notizie.

Conselho de Ministros prorroga prazo de suspensão voos de Itália até 30 de Junho

Eccoci qua. il virus è diventato una pandemia e anche Capo Verde inizia a prendere qualche precauzione.
E’ stato stilato un piano di contingenza nazionale che prevede varie misure, tra le quali più controlli negli aeroporti e nei porti, stanziamento di capitali per forniture sanitarie e le solite regole di igiene.
E’ comunque molto “all’acqua di rose” tutta la faccenda; ho parlato ieri con gente arrivata in mattinata dalla Francia e mi è stato detto che non li hanno controllati per niente; a chi aveva passaporto italiano è stato chiesto se era stato recentemente in Italia e avendo l’interessato negato, è stato fatto tranquillamente passare senza nessun tipo di controllo. Arrivano giornalmente parecchi voli dalla Germania, Francia, Inghilterra, Belgio e insomma da tutta Europa; chiunque può entrare praticamente. Solo la compagnia italiana Neos Air ha bloccato i voli per Capo Verde fino al 9 giugno.
Finora non sembrano esserci stati casi nel Paese, e naturalmente ci si augura che rimanga così, anche se è difficile crederci visto la scarsità dei controlli.
Il consiglio spassionato è quello di non venire proprio, non state a cercare voli che passano per altri paesi, fatevi un piccolo esame di coscienza e rimandate la vacanza. Pensate che se dovesse arrivare qui dove non ci sono le adeguate forze mediche, personale e attrezzature nonché medicinali, per la gente di Capo Verde sarebbe un’ecatombe.

Ministro da Saúde garante que Cabo Verde continua sem casos de infecção pelo COVID-19

Primeiro-Ministro garante que Plano Nacional de Contingência para Prevenção e Controlo do COVID- 19 será amplamente socializado e partilhado

Compagnia Aerea NEOS annuncia cancellazione dei voli come segue:

VOLI CANCELLATI CAPO VERDE

VOLI DI ANDATA DALL’ITALIA: 04/11/18/25 marzo 01 aprile
VOLI DI RITORNO DA CAPO VERDE: 11/18/25 marzo 01 aprile

https://www.neosair.it/it/prima_del_volo/bagagli/comunicazioni_sicurezza

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: