TACVDa tempo non parliamo della compagnia aerea di bandiera capoverdiana TACV. Come sapete la TACV si è ritirata ormai da tempo dal servizio dei voli interni, conservando solo i voli internazionali (pochi) data la carenza di aeronavi e le condizioni economiche disastrose.

Bene, ieri il Governo capoverdiano ha firmato il contratto di privatizzazione della compagnia, che passa ora alla Icelandair, compagnia islandese.

I nuovi proprietari hanno un ambizioso progetto che dovrebbe portare Capo Verde, nel giro di pochi anni ad avere una compagnia valida, fornita di aeronavi efficienti ed in numero tale da soddisfare un buon traffico aereo per tutto il mondo.

Ne siamo tutti contenti ovviamente, e speriamo che il governo faccia la sua parte occupandosi delle infrastrutture, perché se il traffico aereo dovrà aumentare, per essere efficiente dovrà poter contare su aeroporti adeguati. Al momento sicuramente adeguati non lo sono, si pensi ad esempio che l’aeroporto di Boa Vista, pur essendo internazionale, non dispone di una torre di controllo … mancano in più di un aeroporto i radar e le varie strutture che permettono di effettuare voli anche in presenza di condizioni meteorologiche sfavorevoli, nonché l’illuminazione delle piste per consentire i voli notturni.

Non è poco il lavoro da fare per mettere gli aeroporti capoverdiani all’onor del mondo, e ci si augura che pian piano si riesca a realizzare almeno una parte di queste opere importanti.

Auguri alla TACV per il suo ritorno alla vita e … incrociamo le dita 🙂

Annunci