Tag Archive: pesca in acque capoverdiane


Nuovo Accordo Pesca

E’ stato recentemente siglato il nuovo accordo di pesca tra l’Unione Europea e Capo Verde, ma secondo l’Associazione Ambientalista “Biosfera 1”, si tratta dell’ennesima presa in giro per i capoverdiani.
Anzi, il presidente dell’associazione Josè Melo, usa parole molto dure dicendo addirittura che con questo accordo il governo capoverdiano si merita solo un “atestado de burrice” (attestato di stupidità) …
Capo Verde riceverà in base all’accordo che sarà in vigore per 4 anni, 550.000 euro per ognuno dei primi due anni e 500.000 euro per i due successivi. Queste cifre rappresentano certamente un aumento rispetto al precedente accordo che era decisamente fuori da ogni realtà, ma secondo Melo, resta comunque una cosa ridicola se confrontato con gli accordi stipulati con altri Paesi vicini a Capo Verde. Esempio: Guinea Bissau 9,2 milioni di euro in tre anni!!
Inoltre, pare che l’accordo non preveda misure di controllo circa gli abusi che vengono costantemente commessi dai pescherecci dei Paesi Europei autorizzati.
Risulta che i pescherecci europei fanno una vera e propria strage anche di specie protette ed essendo fuori controllo, pescano in quantità molto superiori a quelle che sarebbero permesse.
Gli effetti di questo modo di pescare sono già visibili in quanto sui mercati capoverdiani non si trovano più tutte le varietà di pesce che c’erano prima e anche quelle che ci sono iniziano a scarseggiare. Per i pescatori locali tutto questo sta creando un forte pregiudizio.
Capo Verde non ha i mezzi per effettuare controlli adeguati, ma il Governo afferma che sarà la Spagna ad aiutare in questo … Il presidente di Biosfera 1 dice che è come se le carceri fossero controllate dai carcerati …
Il nuovo accordo è in vigore dallo scorso 1 Settembre e malgrado le proteste dei pescatori e delle varie associazioni, si andrà avanti in questo modo per i prossimi quattro anni.
Un vero peccato se si pensa che per questo Paese insulare la pesca potrebbe e dovrebbe essere l’attività principale e se gestita intelligentemente sarebbe una risorsa importantissima!!

http://www.anacao.cv/online/index.php?option=com_content&view=article&id=5479:novo-acordo-de-pesca-cabo-verde-uniao-europeia-biosfera-1-fala-em-atestado-de-burrice-aos-cabo-verdianos&catid=87:destaque&Itemid=475

Capo Verde ha accordi con vari Paesi che permettono loro di venire a pescare in queste acque.
Solo con l’Unione Europea esiste un accordo per 5000 tonnellate all’anno di tonni, poi ci sono i giapponesi e naturalmente anche gli immancabili cinesi, che pescano a livello altamente industriale nel mare capoverdiano.
Capo Verde non ha le attrezzature, neppure i pescherecci adatti per effettuare la pesca industriale ma, la popolazione vive da sempre di pesca. La loro pesca è fatta con piccole imbarcazioni dai pescatori locali che con grande fatica riescono a portare in porto qualche pesce da vendere e da portare a casa per sfamare la famiglia.
Ultimamente però, questa gente non riesce più a pescare, il pesce comincia a scarseggiare e qualcuno cerca di fare altri lavori per riuscire a sopravvivere.
Pare inoltre, che tra i pescherecci industriali stranieri, ci sia chi, oltre a fare piazza pulita del pesce, peschi e trasporti grandi quantità di squali, la cui pesca è proibita.
Un capoverdiano emigrato da anni in Svezia, tornando per una vacanza, ha trovato la sua famiglia e molte altre della sua isola, intenti a raccogliere la sabbia per venderla all’edilizia. Gli hanno spiegato che per loro è diventato il lavoro che sostituisce la pesca cui si erano sempre dedicati e che non riusciva più a dargli il necessario per la sopravvivenza.
Prendendo come simbolo la storia di questo capoverdiano emigrato, è stato realizzato un documentario di denuncia che racconta appunto la storia di questi ex pescatori.
Potete vedere il filmato all’indirizzo sotto-riportato.
Tengo a precisare che stiamo parlando di pesca industriale e non di pesca sportiva. Quest’ultima infatti non arreca alcun danno in quanto tra l’altro ogni pescatore è autorizzato a prendere solo tre pesci e tutto il resto del pescato deve ritornare subito in mare.

http://video.repubblica.it/mondo-solidale/capo-verde-la-pesca-muore-il-documentario-sulla-globalizzazione/146613/145131

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: