Tag Archive: Tartarughe


In luglio avevo postato un articolo quando sono arrivate le tartarughe per deporre le uova; ora sono in grado di darvi una bella notizia: Le tartarughe approdate sulle spiagge capoverdiane quest’anno pare siano state davvero tante, e in parecchie spiagge sono state attentamente monitorate da personale addetto che ha sorvegliato giorno e notte, facendo in modo che i nidi non potessero essere profanati.
Le tartarughe Caretta-caretta, depongono fino a 100 uova in una buca che scavano nella sabbia e poi ricoprono accuratamente. Prima di riprendere il loro viaggio in mare, scavano almeno un’altra buca, che sarà vuota e serve per depistare i predatori 🙂 Dopo il loro estenuante lavoro se ne vanno e le uova ci metteranno circa 45 giorni per schiudersi.
I nidi vengono recintati con delle reti di plastica e quando si avvicina l’epoca della schiusa, si inizia a vedere la sabbia che tende a crollare al centro; vuol dire che le tartarughine iniziano a muoversi ed è in questo momento che il personale di guardia le aiuta aprendo il buco e spianandogli la strada per uscire.
Sono graziosissimi animaletti, dal guscio ancora molle e dal colore grigiastro, che iniziano subito la loro “corsa” verso la riva.
Alcuni miei amici hanno avuto la fortuna di assistere ad uno di questi eventi un paio di giorni fa sulla spiaggia di Carissal, qui a S.Nicolau e quindi eccovi le foto.


Dal nido in questione, sono uscite 31 tartarughe. Tenuto conto che di norma le uova sono da ottanta a cento, si evince che il tasso di mortalità è molto elevato, in più dovranno anche fare i conti con i predatori in mare, in quanto sono tenere ed appetitose per più di un pesce …. ma qualcuna sempre ce la fa e visto che sono davvero tantissime le uova che sono state deposte in questi due mesi, possiamo avere la certezza che la continuità della specie sia stata assicurata.
Sono davvero tanti i pericoli che questa specie affronta e proprio perché si tratta di una specie in via di estinzione, è molto importante fare il possibile per proteggerle ed aiutarle, almeno nel difficile passaggio della nascita.
Sembra che Capo Verde abbia fatto qualcosa quest’anno per questi animali ed è un punto a favore di un Paese che è una delle mete favorite delle tartarughe 🙂

Annunci

Cacciatori di Tartarughe

Un giornalista della Televisione capoverdiana, ha scoperto a Sal, un cimitero di tartarughe.
Risulta che alcuni cacciatori di frodo, ammazzano le tartarughe “caretta-caretta” (specie in via di estinzione); le macellano direttamente in spiaggia e poi nascondono i carapaci tra i cespugli.
Sono stati rinvenuti più di trenta carapaci e sembra sia un lavoro fatto di recente. La polizia ora sta indagando anche per trovare chi compera queste carni; pare ci sia un vero e proprio commercio di carne di tartaruga.
La tartaruga marina caretta-caretta è una specie protetta che ogni anno in questo periodo viene sulle spiagge di Capo Verde per deporre le uova e proprio nei giorni scorsi, il governo capoverdiano aveva annunciato che ci sarebbe stata una vigilanza sia diurna che notturna, proprio per prevenire atti del genere ….
Io posso solo dire che finora almeno qui a Sao Nicolau, non sembra che sia stata istituita alcuna sorveglianza, non so per le altre isole, ma alla luce di questa notizia, posso ipotizzare che anche a Sal non si sia fatto nulla in proposito.
Cliccare sul link qui sotto per vedere il video della notizia mandata in onda dalla TCV nel telegiornale di ieri, con le immagini dei resti delle povere bestie.

SrMrkzNl9mLv9eTuvoTZ

Le Tartarughe

E’ in luglio che cominciano ad arrivare le tartarughe per deporre le uova.

S:Nicolau è una delle isole dove ne arrivano in maggior numero.
Oggi è uscita la notizia che la Polizia Nazionale e quella marittima, insieme al Comune, hanno fatto partire una campagna di protezione di questi animali. Le spiagge prescelte dalle tartarughe quindi verranno vigilate da pattuglie presenti sia di giorno che di notte, nei mesi di luglio, Agosto e Settembre, quando si schiudono le uova e i piccoli se ne vanno.

Questa operazione viene fatta per evitare la caccia a questi animali e e il furto delle uova, che a volte si verifica.

Mi sembra una buona cosa e spero che eseguano con scrupolo questo compito in modo da preservare quelle bestie che tra l’altro sono in via d’estinzione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: