Tag Archive: Vulcano di Fogo


Ilha do Fogo

A Capo Verde l’unica isola con il vulcano ancora molto attivo, l’ultima eruzione risale a circa un anno fa. Spettacolare nei suoi paesaggi a tratti quasi lunari, con la sua gente che vive a stretto contatto con il vulcano, coltivandone la terra fertile e producendo un ottimo vino, il “Cha”. Per gli amanti delle camminate e per chi è interessato a vedere da vicino il grande mostro che sputa fuoco, una vacanza particolare ed interessante.

Annunci

A Fogo un anno dopo

Hotel-Chã-das-CaldeirasL’eruzione del vulcano di Fogo avvenne a fine novembre 2014; ora a neanche un anno di distanza, nella zona di Cha das Caldeiras sono state ricostruite parecchie case e al primo di ottobre aprirà i battenti il primo “hotel” con 14 stanze.
L’albergo si chiamerà “Casa Mariza 2” in ricordo della pensione che fu completamente distrutta l’anno passato e comprende un ristorante, il bar e una cucina all’aperto.
Includendo il nuovo albergo, sono già disponibili nella zona dell’eruzione 34 camere a disposizione dei turisti, perché anche parecchi privati hanno approfittato per fare stanze in più da affittare.
Rimane per ora il problema del veto alla scalata. Infatti la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco hanno proibito la scalata al picco principale dichiarando che esiste ancora il pericolo di frane.
Non tutte le guide però rispettano il divieto ed alcuni continuano ad accompagnare gente fino alla cima …
La popolazione di Fogo si aspetta molto movimento turistico dopo la “pubblicità” ottenuta con l’eruzione, speriamo solo che si attengano alle regole e agiscano con prudenza, perché non è che ci sia tanto da scherzare …
Auguri agli abitanti di Fogo e ai turisti: Fate Attenzione!!

http://anacao.cv/2015/09/24/erupcao-vulcanica-primeira-unidade-turistica-construida-sobre-lavas-abre-as-portas-a-01-de-outubro/#!prettyphoto/0/

La Gente del Vulcano

A Fogo la situazione ha raggiunto un livello critico. Dopo la devastazione del Parco Naturale, di parecchie case private e dell’edificio sede appunto del Parco Nazionale, la lava sembra non fermarsi e ad una velocità di circa 20 mt. all’ora, sta arrivando a Portela che è il centro con la maggior parte di residenti (circa un migliaio di persone). La gente è stata evacuata anche se qualcuno insisteva per rimanere trattando di salvare qualche cosa della propria casa. Ora solo più poliziotti e personale della Protezione Civile rimangono nei pressi della colata.
Si sono intanto intensificati gas e fumo dispersi dall’aria e parecchi iniziano ad avere difficoltà respiratorie ed agli occhi, malgrado le mascherine di protezione adottate. L’eruzione è in corso da 9 giorni.
Ecco una raccolta di fotografie prese da Fogo News e Marcos Rocha, che mostrano la gente che viveva dove grazie al vulcano la terra è fertile e dava la possibilità di lavorare …

1509003_10152919132333447_1128238683159053543_n 10610717_10152919132638447_2983652460570288418_n
10612674_10152919132523447_6824323671661548938_n 10629658_10152919132368447_8099090511244084842_n
10687216_10152919132293447_6491844331849879488_n 10690127_10152919132328447_8489406240486319399_n
10801594_10152919132508447_6977763900396435758_n 10805647_10152919132278447_4423030929445332351_n10805678_10152919132473447_572839586188242498_n 10734144_10152919132743447_5316810559047030544_n

Fogo – Vulcano in eruzione

1551513_931992483496623_9105537851716790596_n

Da qualche giorno l’Istituto di Geofisica e Meteorologia stava monitorando l’attività del vulcano di Fogo che è aumentata considerevolmente la scorsa notte.
Il vulcano ha iniziato ad eruttare questa mattina e si rende necessaria l’evacuazione delle popolazioni situate a nord dell’abitato di Cha das Caldeiras.
Polizia Nazionale e Protezione Civile sono state allertate e si stanno recando in loco per aiutare la gente a sfollare con ordine per non correre inutili rischi.
Gli abitanti di Cha dal Caldeiras hanno passato la notte fuori dalle case a causa delle forti scosse sismiche che si sono verificate fino alle 10 di questa mattina.
Il panico naturalmente sta dilagando e parecchi tentano di andarsene portando con se anche le proprie cose e gli animali, ma la Croce Rossa fa sapere che per il momento è meglio evacuare solo le persone. Non è detto che l’eruzione diventi più pericolosa e quindi al momento queste sono solo dovute precauzioni.
DSC01431

Foto di TACV e di ecaboverde.com

http://noticias.sapo.cv/info/artigo/1422480.html

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: