Archive for febbraio, 2017


Capita raramente che chi è venuto in vacanza qui, poi ci racconti qualcosa del suo viaggio e ci dica le sue impressioni. Purtroppo il tempo per scrivere quando si necessita di informazioni lo si trova, ma dopo non ci si pensa proprio più 🙂

Oggi un italiano che è stato credo a Sal per qualche giorno, mi ha fatto sapere di aver contratto un virus che gli ha rovinato la vacanza.

Sfortunatamente può succedere e per questo motivo è utile, direi quasi indispensabile, seguire attentamente alcuni consigli.

Approfitto per rinfrescarvi la memoria, anche se ne abbiamo parlato più volte.

Potete mangiare di tutto naturalmente, ma fate mota attenzione alle verdure crude ed alla frutta non sbucciata. Se avete affittato un appartamento e vi cucinate voi i pasti, basterà che laviate molto bene frutta e verdura, lasciandola anche a bagno qualche minuto con acqua e qualche goccia di amuchina o cloro. Se invece siete in villaggio, non mangiatela l’insalata, è meglio.

Nella maggior parte dei villaggi il servizio è impeccabile, ma ricordatevi che il personale è capoverdiano e per loro è strano fare tanta attenzione a queste cose, avendo gli anticorpi, non capiscono perché lavare tanto e perderci tanto tempo … Quindi scegliete le verdure cotte e sbucciate sempre la frutta.

Altra cosa un po’ insidiosa è il ghiaccio. Mai bere bibite o cocktails con cubetti di ghiaccio. Viene preparato con l’acqua del rubinetto che non è trattata. Quindi anche per l’acqua, bevete sempre quella in bottiglia e quando ve la portano controllate che la bottiglia sia sigillata.

Inoltre bisogna fare attenzione alle piccole ferite. Può capitare che ci si procuri un taglietto o una sbucciatura, in questo caso, disinfettare molto bene non con alcool ma con disinfettanti contenenti antibiotici, tipo il mercuro cromo e proteggere con cerotto finché la  ferita non si sia rimarginata. Anche se magari non andiamo in spiaggia, qui la polvere, terra e sabbia portate dal vento, fanno si che sia molto facile che le ferite si infettino.

Portatevi una boccetta di disinfettante per le mani e lavatevele sovente durante il giorno.

Un virus intestinale o un’infezione sono facili da contrarre se non si fa attenzione e vi assicuro che sono molto fastidiosi entrambi.

Siamo pur sempre in Africa e le condizioni igieniche sono quelle che sono ma, non c’è motivo di allarmarsi, con qualche piccola attenzione si evita qualsiasi problema.

Seguite queste regolette anche se pensate di essere immuni a questi problemi 🙂 ne varrà la pena e passerete giorni indimenticabili.

Buone Vacanze a Capo Verde!!!

 

578452

Finalmente il Ministro degli Interni parla dell’inadeguatezza della Polizia nel Paese.

Il governo ammette che la criminalità è aumentata e che non esiste in Capo Verde una polizia in grado di arginare i problemi.

La PN (polizia nazionale) si è venuta a creare unificando i vari corpi di polizia già esistenti che lavoravano ognuno per conto suo: Ordine Pubblico, Marittimi, Fiscali, Forestali … Ora fanno parte della PN, ma non ci si è curati di creare un’integrazione, questo crea forti sentimenti di “non appartenenza” al gruppo ed inoltre i salari sono diversi a seconda del settore da cui i poliziotti provengono.

I poliziotti hanno frequentato un corso di formazione iniziale quando sono entrati nei vari corpi, ma dopo questo primo corso non si è più provveduto ad alcun addestramento e anche questo crea malcontento tra le persone e disparità di preparazione tra di loro.

C’è poi il problema delle varie isole, ognuna quasi facente parte a se, con mancanza di mezzi di comunicazione (vedi radiotelefoni) e per questa ragione diventa estremamente difficile collaborare tra le varie isole e, soprattutto per le isole meno dotate di personale e mezzi, l’operato del poliziotto diventa quasi inutile: Se ad esempio viene arrestato un delinquente ma si è su di un’isola in cui il Tribunale è assente o inefficiente, il reo deve essere rilasciato per mancanza di investigazione criminale. E qui entra in ballo un altro grosso problema: la mancanza di collaborazione con la Polizia Giudiziaria. Ognuno fa per se, ma in questo modo non ci potrà mai essere efficienza nelle operazioni.

E veniamo ai mezzi in dotazione: poche armi, pochissime munizioni, scarsissimi mezzi di locomozione e quasi assenza di barche e mezzi aerei ….

Il Ministro ammette che la Polizia Nazionale è tutta da costruire e chiarisce che sono stati stanziati nel bilancio preventivo del 2017, dei soldi per iniziare questo arduo lavoro. Di soldi ce ne vorranno parecchi credo io … e di tempo anche, perché non è una cosa da poco creare e mettere in moto una macchina così complessa ed importante come la Polizia Nazionale.

Per ora abbiamo la classica polizia da operetta, ma il Paese è cresciuto in questi ultimi anni e naturalmente la criminalità è aumentata; gli sforzi fatti finora sono davvero minimi ed è certamente un bene che il Governo tenga presente questi problemi e cerchi le soluzioni, speriamo solo che tutto non si riduca ad un’intervista al Ministro e ad un inserimento di cifre nel bilancio preventivo …. speriamo che si prenda seriamente atto di questo genere di problemi, perché è impossibile portare avanti la crescita di un Paese senza un adeguato servizio di sicurezza.

E’ inoltre importante che i cittadini collaborino pensando a crearsi un minimo di sicurezza personale. Son finiti purtroppo i tempi in cui si poteva dormire con la porta aperta, ora è necessario provvedersi di chiusure valide, recinzioni, sistemi di allarme e non andare in giro sbandierando apparecchi elettronici, portafogli gonfi e gioielli vari …

E’ sempre facile criticare l’operato di chi governa e nel caso di Capo Verde ci sono davvero forti carenze, ma non dobbiamo dimenticare che anche noi, facciamo parte di questo Paese e anche noi dobbiamo collaborare in quel che possiamo.

http://www.expressodasilhas.sapo.cv/politica/item/51928-paulo-rocha-o-cidadao-comum-tambem-e-responsavel-pela-questao-da-segurança

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: