Archive for luglio, 2017


Addio a TACV


Oggi, 31 Luglio 2017, la Compagnia Aerea TACV, effettua i suoi ultimi voli interni.
Da domani la Compagnia di bandiera per i voli nazionali sarà Binter Capo Verde.
Binter si farà carico dei passeggeri che avevano già comperato biglietti per il mese di agosto e successivi, quindi chi si trovasse in questa situazione farà bene a contattare https://www.binter.cv/ per avere conferme o per sapere i nuovi orari dei voli già pagati.
Per l’isola di S.Nicolau purtroppo, non è (almeno per ora) un vantaggio l’entrata di questa Compagnia, in quanto saremo collegati solo più con Praia e non avremo più voli diretti per Sal e S.Vicente, che sono le due isole più vicine. Attualmente per raggiungere Sal bisogna andare a Praia, prendere un altro aereo se va bene lo stesso giorno, e partire di nuovo per Sal; stessa cosa per S.Vicente.
Un’alternativa la da il trasporto via mare. Oggi è stato annunciato che la nave Ribeira de Paul inizierà a fare l rotta S.Vicente -Sal-S.Nicolau con continuità … La nave parte da Sal il mercoledì sera alle 19 ed arriva a S.Nicolau la mattina del giovedì alle 7. Questa potrebbe essere una soluzione per quelli che arrivano con Neos dall’Italia il mercoledì … ma per il ritorno non sarà altrettanto facile in quanto la nave riparte di qui il giovedì e non tornerà fino alla settimana successiva. Naturalmente tutto ciò, sempre che mantengano le promesse circa la continuità dei viaggi, perché finora si sa molto bene che una settimana arriva e due no … staremo a vedere 🙂
Bene, noi continuiamo a sperare che le cose migliorino e incrociamo le dita perché Binter riesca a dare un servizio più consono anche alle isole considerate “minori”.

Annunci


Con queste due segnalazioni, che riguardano l’isola di Maio e quella di S.Nicolau, credo di aver accontentato quelli che mi hanno scritto per avere più informazioni circa la pesca a Capo Verde. 🙂
Sull’Isola di Maio, della quale avevo già parlato per segnalarvi il Big Game, c’è anche un altro centro pesca super attrezzato che offre i vari pacchetti vacanza ed è gestito da un esperto pescatore: Fulvio Monticone. Il centro pesca si chiama “Maiofishingclub” e potete contattarli ed avere informazioni dettagliate a questo indirizzo:
https://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.maiofishingclub.com%2Fit%2Fhome&h=ATOKprJ3pF3YBceCvPCoZk2NAbPuWQTnkiMJ-rpN_cQVcemFWvdP8SmI-jpyODPEov4_O1LJc7abDwqrSxaH0HhKYoRXi8UJLiIonxVD_HHpnSxLGA9I_a0qRkd3K2OkmpA_uZ1M7o1P

A Sao Nicolau facciamo sempre le cose un po’ più in piccolo, infatti siamo l’isola della tranquillità e rimaniamo sempre un po’ retrò 🙂 ma questo è il fascino di quest’isola. Anche qui gli appassionati di pesca possono effettuare gradevoli uscite in mare e contare su ottime catture visto che questo tratto di mare sembra essere tra i più pescosi dell’arcipelago. Qui non trovate grossi centri pesca, però potete rivolgervi a https://www.facebook.com/Vacanze-e-pesca-a-Capoverde-Sao-Nicolau-Marsal- dove Marco Salvatici potrà darvi le informazioni necessarie e farvi passare una vacanza di pesca allettante e divertente.
Bene amici pescatori, non vi resta che partire per Capo Verde!!! E buona vacanza 🙂



http://www.sampeifish.com/
Sempre più gente appassionata di pesca sportiva, parecchi scoprono solo ora Capo Verde e vogliono informazioni.
Avevo già segnalato giorni fa l’Isola di Maio con il “Big Game” ora eccovi un’altra splendida meta: Boa Vista.
A Boa Vista presso il centro “Sampeifish” avrete l’opportunità di pescare sia dalla barca che da terra, con l’assistenza di personale qualificato ed esperto.
Boa Vista quindi, per pescare e non solo, splendido paradiso dalle spiagge bianche vi attende.
Qui sotto la pagina del centro pesca dove potete avere tutte le informazioni di cui avrete bisogno per la vostra vacanza-pesca speciale! 🙂
http://www.sampeifish.com/

La struggente musica detta “Morna” tipica di Capo Verde e la canzone Sodade, nata sull’isola di S.Nicolau, precisamente nell’allora villaggio di Praia Branca agli inizi degli anni ’50.
Non si è riusciti a risalire con assoluta certezza all’autore di questa canzone che è stata attribuita a Paulino Vieira, musicista di S.Nicolau.
Cesaria Evora, la cantante emblema di Capo Verde, canta la nostalgia di quelli che venivano mandati a lavorare a Sao Tomé in condizione di semi-schiavitù; erano i primi emigranti di questa terra che poi negli anni sono stati e sono tuttora tantissimi. Un Paese di emigranti, che per necessità di lavorare si trovano all’estero e si struggono di nostalgia per questa loro amata terra e ancora oggi hanno le lacrime agli occhi quando ascoltano questa canzone.
La dedico a tutti i capoverdiani che stanno lontano dalla loro Patria e che anche se sono riusciti a realizzarsi nella vita, non potranno mai scrollarsi la “Sodade” di dosso perché fa parte di loro e della loro storia.


Il prossimo 31 di Luglio entra in funzione una nave che era da più di due anni in cantiere per essere riparata, messa a punto e rimodernata. Si tratta di una nave costruita in Germania nel 1999, quindi abbastanza nuova rispetto a tante altre che operano a Capo Verde. Porta passeggeri e carico e dovrà fare servizio tra le varie isole sia di sotavento che di sopravento. Il nome dell’imbarcazione è Praia d’Aguada e con la Libertadi e la Kriola (attualmente ferma ancora per poco sembra), dovrebbe dare una svolta ai collegamenti tra le isole.
Questa è l’intenzione almeno, dipende sempre dai vari imprevisti e guasti che tengono spesso fermi i due catamarani di cui sopra… vedremo e speriamo in bene.
Il viaggio inaugurale avverrà da S.Vicente a S.Nicolau e speriamo non sia l’ultima volta che la vedremo nel nostro porto 🙂
L’intenzione da parte del Governo di risolvere i problemi dei trasporti c’è, qualche passetto ogni tanto si riesce a fare; l’augurio è quello di riuscire in tempi non troppo lunghi a migliorare effettivamente la situazione.

Nell’ambito della lotta al randagismo, l’ultima importante iniziativa di SI MA BO che sull’isola di S.Vicente si dedica da anni all’arduo compito di sterilizzare e curare i cani randagi, cerca di darli in adozione e offre un ottimo servizio di veterinario anche ai proprietari di cani e gatti.
La Delegazione di Salute Pubblica di S.Vicente che da tempo appoggia le iniziative di SI MA BO, unitamente all’Associazione Kriol-ità, la cui Presidente Dr. Maria Silva ben conosce e da tempo sostiene l’operato di SI MA BO, si sono unite ed adoperate per aiutare a creare una Campagna di Sensibilizzazione, rivolta ai cittadini.
A Capo Verde purtroppo succede molto spesso che la gente decida di adottare un cane randagio, soprattutto se cucciolo, però quando il cane o il gatto crescono, vengono puntualmente abbandonati nuovamente in strada.
Ora, l’obbiettivo della Campagna è quello di consigliare i proprietari di animali domestici sul modo in cui vanno tenuti, sulle cure che è necessario dare loro, facendo in modo che le bestiole che si tengono in casa godano di buona salute e possano vivere a stretto contatto con i padroni ed i bambini in ogni casa.
La locandina illustrata che viene distribuita spiega come e cosa fare quando si ha un animale domestico e cerca di sensibilizzare la popolazione circa il problema del randagismo, che è una piaga per la salute pubblica e che grazie alle sterilizzazioni ed alle adozioni consapevoli può essere eliminata.
In Settembre, quando riapriranno le scuole, verranno anche distribuiti in ogni classe dei cartoncini illustrati in bianco e nero, che i bambini coloreranno, mentre, attirati da questa nuova e piacevole attività, inizieranno ad imparare le cose più importanti circa l’essere i padroncini di un cane o di un gatto. Vedranno come si mettono le gocce contro i parassiti esterni, come si prevengono i parassiti interni, come si porta fuori il cane con il guinzaglio sempre … tante cose che è importante che sappiano e che al momento ignorano.
Quindi, importante l’iniziativa che si inquadra, oltre che nell’ambito della Salute Pubblica, anche in quello dell’Educazione Civica, che sono due aspetti che è fondamentale che la popolazione di un Paese in via di sviluppo impari a conoscere ed applicare.
Grazie a SIMABO e a tutti coloro che hanno collaborato per rendere possibile questa cosa, grazie soprattutto a Silvia Punzo per il suo costante ed instancabile impegno nella lotta contro il randagismo a Capo Verde e auguri per la felice riuscita della Campagna.
Nel video annesso potete vedere Silvia Punzo in un’intervista rilasciata alla TV Nazionale, per il lancio della Campagna di Sensibilizzazione.

19884011_533435443446705_4875310394081118311_n

Rispondo alle e-mail degli appassionati di pesca sportiva che mi hanno contattato nei giorni scorsi, dando questo indirizzo: http://biggamemaio.com/

Nel sito troverete tutte le info che riguardano il vostro sport e naturalmente molto altro.

Il BigGameMaio è gestito da italiani che mettono a disposizione esperienza ed ottime attrezzature oltre ad un buon servizio di Hotel e Ristorante.

L’isola di Maio, dove troverete ancora la vera Capo Verde, e dove potrete viaggiare sicuri ed accompagnati in piacevoli gite con le vostre famiglie o magari mandarci le vostre mogli mentre voi vi dedicherete alle vostre ambite prede oceaniche, vi aspetta!!!

Buone Vacanze 🙂


Mi è stato recentemente fatto notare che da parecchio non scrivo sul Blog.
Forse c’è un perché … Le notizie che trovo sui media non sono così confortanti.
E’ vero che il turismo è in aumento grazie alle agenzie che non mandano più gente in parecchi Paesi Africani a causa dei vari problemi esistenti e quindi arrivano qui.
I turisti arrivano e scoprono queste bellissime isolette, perché davvero sono belle, davvero vale la pena venirci, anzi, varrebbe la pena fermarcisi un po’ e poterle girare tutte, perché ognuna ha le sue particolari caratteristiche ed ognuna è diversa dall’altra. A Capo Verde c’è spazio per i gusti di tutti: gli amanti della spiaggia bianca e del relax puro, i pescatori sportivi in cerca di prede a volte davvero sensazionali, i surfisti, quelli che amano il trekking, i sommozzatori, le famiglie con i bimbi; insomma c’è di tutto per chi viene in visita.
I problemi non sono dei turisti, che vengono generalmente ben ospitati in ottimi villaggi turisti o in grandi alberghi, così come in piccole ma confortevoli pensioni. I problemi sono per chi ci abita!
Sono tanti e sono dovuti in gran parte alle cattive gestioni governative sia centrali che locali. Spostarsi poi da un’isola all’altra diventa a volte una specie di incubo dovuto alla mancanza di trasporti o al non rispetto degli orari … insomma, quel Paese che io amo, quello che 10 anni fa era certamente arretrato rispetto all’Europa, ma che faceva pensare in una crescita negli anni ben ponderata e gestita … ecco, non è stato così.
Le isole lanciate turisticamente si sono riempite di Villaggi turistici e Grandi Alberghi; il caos di Sal di oggi, mi fa pensare di essere a Rimini anni fa … mentre le isole che sono state messe nel dimenticatoio sembrano morire pian piano.
Sao Nicolau, con un grande potenziale per il turismo eco-sostenibile, si va pian piano svuotando, non essendoci lavoro gli abitanti giovani si spostano altrove con la speranza di migliorare le loro condizioni. Tarrafal che potrebbe essere una graziosa cittadina di mare, rimane con le sue casette grigie, neppure intonacate, dall’aspetto triste e scendendo in centro di sera non si incontra nessuno per strada. E’ un posto dal clima fantastico, dove gli anziani per esempio si trovano bene a svernare, dove esiste una pace, una tranquillità che è ormai difficile trovare altrove. Però, anche gli anziani avranno piacere di uscire e sedersi in un bar accogliente a mangiarsi un gelato per esempio … niente da fare. E i giovani? Otto anni fa c’erano ben due discoteche, molto semplici certo, ma sempre piene di gente soprattutto nei fine settimana. Non ci sono più e ieri sera che era venerdì, tornando a piedi verso casa mia dalla piazza, ho potuto vedere due bar, da uno dei quali usciva della musica, ma c’erano solo due tavolini occupati, mentre l’altro era vuoto e il proprietario stava in strada davanti al suo locale, aspettando forse un’anima per farsi due chiacchiere … erano circa le dieci e mezza di sera e neanche una macchina in giro.
Tutto questo insieme di cose fa si che uno perda un pochino l’entusiasmo di scrivere di questo Paese. La gente continua a scrivermi parecchio e a chiedere tante informazioni, la gente ha voglia di venirci e ci viene sicuramente per le vacanze, io continuo come ho sempre fatto a consigliare le isole o i posti in cui andare, do ragguagli circa i vari documenti, voli, alberghi ecc. ecc. Pochissimi mi raccontano poi com’è andata e a questo punto a me piacerebbe proprio avere le opinioni dei vari turisti approdati sulle varie isole; questo renderebbe sicuramente anche più interessante il Blog … ma certamente non è un obbligo e quindi continuerete a leggere solo le opinioni della sottoscritta 🙂
E’ “cresciuto” questo Paese in 10 anni? Si lo ha fatto ma non nel modo migliore e secondo me l’incapacità impera!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: