Anche se da parecchio tempo non scrivevo sul Blog, ho continuato a ricevere molte e-mail con varie richieste di informazioni che ben volentieri ho proporzionato.
Devo però dire che le vostre domande sono un po’ sempre le stesse e per trovare le risposte basterebbe sfogliare il Blog, visto che sono tutti argomenti già ampiamente trattati.
La domanda in assoluto più frequente e direi anche più banale è:
“Devo venire in vacanza il mese di …… Mi puoi dire se c’è il vento? “
Ma anche:
“Verrò in vacanza nel mese di……. Mi dici se il tempo sarà piovoso?” “Meglio portarmi l’ombrello?” 🙂

Facciamo quindi qui un riassuntino di risposte alle vostre varie domande:

Il tempo non siamo in grado di prevederlo purtroppo. Non esiste una regola fissa per cui in quel determinato mese c’è il vento oppure piove.
Comunque, come ho già detto migliaia di volte, i mesi più ventosi sarebbero quelli di Gennaio, febbraio e marzo, ma non è assolutamente detto, ci sono anni in cui il vento non arriva proprio, oppure si verifica solo qualche giornata di vento in tutto l’inverno, mentre ce ne sono altri in cui si verificano anche diverse settimane di vento.
Tenete presente comunque che Capo Verde è uno Stato insulare e su tutte le isole c’è sempre un po’ di vento, come in Sardegna, o all’Elba o su qualsiasi altra isola.

La pioggia invece, dovrebbe scendere nel periodo da metà agosto a tutto ottobre, ma io in 10 anni non ho mai visto piovere più di tre o quattro giorni di fila. L’anno scorso a Boa Vista, in tutto l’anno ha fatto UNA giornata di pioggia.

Quindi tranquillizzatevi, partite sereni, al massimo vi potrà capitare un giorno con qualche nuvola o con qualche raffica di vento, ma questo non rovinerà di sicuro la vostra vacanza.

Altra richiesta ricorrente è: “Starò una settimana a Capo Verde, quante isole posso visitare?”
La risposta è: In una settimana non riesci ad andare e tornare da un’isola all’altra. Questo dipende dal fatto che non esiste un buon servizio di traghetti. Ci sono gli aerei, ma bisogna sempre vedere se ci sono le giuste coincidenze per fare un giretto di un giorno o due su un’altra isola e tornare in tempo per il viaggio di ritorno. Senza contare i prezzi dei voli interni che sono decisamente cari …

Colgo l’occasione per ricordare che non sono richiesti né necessari vaccini;
All’arrivo potete fare il visto turistico che dura un mese. Non lo pagate.
All’arrivo pagate la tassa aeroportuale di 32 euro.
In albergo o pensione o Villaggio turistico o appartamento in affitto, pagate la tassa di soggiorno turistico che è di 2,50 euro al giorno.
Non mangiate verdura o frutta cruda se non lavata scrupolosamente.
Non bevete acqua non imbottigliata e nei locali controllate che la bottiglia di acqua che vi portano sia sigillata.
Nelle isole turistiche come Sal eBoavista (che sono le più gettonate), accettano gli euro in qualunque posto, quindi se arrivate di sabato o di domenica o comunque quando le banche sono chiuse, non preoccupatevi per il cambio in escudos. Vi calcoleranno l’Euro a 100 scudi anziché 110 che è il cambio ufficiale, il che vuol dire che perderete 10 centesimi finché non potrete cambiare, ma credo non sia la morte di nessuno passare una giornata pagando in euro … Se arrivate in giorni feriali, potete cambiare anche subito all’aeroporto i vostri euro e comunque la banca si terrà un qualcosa di commissione, quindi …

Ecco, sperando di aver fatto cosa gradita a molti con questo “specchietto”, Vi raccomando di non farvi troppe preoccupazioni, mettete le infradito i valigia e partite, vedrete che vi troverete benissimo!! 🙂

Annunci