L’isola di Sta Luzia è situata tra S.Vicente e S.Nicolau. Si tratta di un’isoletta che fu anticamente abitata da una piccola popolazione di agricoltori ed allevatori di ovini e bovini. La gente abbandonò l’isola a causa della crescente desertificazione.

Oggi è completamente disabitata, ma è sede di diverse specie di uccelli, tra i quali anche qualcuno che non si trova in nessun altra parte del mondo; per questo motivo è stata dichiarata area protetta e accoglie solo spedizioni di ornitologi,che vengono appunto per studiare questi animali. E’ inoltre meta delle tartarughe che scelgono le sue spiagge deserte e tranquille per depositare le uova in grandi quantità ogni anno.

Si può raggiungere in barca da S.Vicente e da S.Nicolau e, per chi ama la natura selvaggia può senz’altro rappresentare una buona meta per una gita particolare. I pescatori sono in genere gli unici che vi approdano per passarci magari anche la notte quando le condizioni del mare risultano avverse e a questo scopo hanno costruito dei piccoli rifugi in pietra, che gli consentono di pernottare al riparo del vento.

Non esistono altre costruzioni sull’isola e non c’è acqua, ma offre splendidi paesaggi.

isola di Sta Luzia - Zona Protetta

isola di Sta Luzia – Zona Protetta

Quasi un deserto

Quasi un deserto

Le sabbie bianche

Le sabbie bianche

all'interno dell'isola, un po di verde dopo le scarse piogge

all’interno dell’isola, un po di verde dopo le scarse piogge

Una delle belle spiagge

Una delle belle spiagge

Piccoli rifugi costruiti dai pescatori

Piccoli rifugi costruiti dai pescatori

Sullo sfondo l'isolotto di Raso e appena visibile, l'isola di S.Vicente

Sullo sfondo, appena visibile, l’isola di S.Vicente

Annunci